Moscato

Piemonte Moscato Passito DOC

(d.o.c. D.M. 22/11/1994)

Il disciplinare di produzione del vino Piemonte Moscato passito prevede che, all’atto dell’immissione al consumo, il vino risponda alle seguenti caratteristiche:

Colore

Giallo oro, tendente all’ambrato più o meno intenso

Odore

Profumo intenso, complesso, sentore muschiato caratteristico dell’uva moscato

Sapore

Dolce, armonico, vellutato, aromatico

Titolo alcolometrico volumico complessivo minimo: 15,5%, di cui almeno 11% svolti

Zuccheri residui: minimo 50 g/litro

Acidità totale minima: 4,5 per mille

Estratto non riduttore minimo: 22 g/litro.

 Testi tratti da “Albo Vigneti 2009” della Camera di commercio di Cuneo

 

Vitigni

Denominazione

DOC

Colore

Bianco

Tipo

Fermo

Alcohol min.

Varianti

Stabilito nel

Città di produzione

Piemonte Moscato Passito DOC: Vitigni

Il Piemonte Moscato Passito DOC è un vino monovarietale, e di conseguenza può essere prodotto esclusivamente da uve Moscato

Ha una buona vigoria vegetativa e predilige i terreni marnosi ricchi di calcare, inframmezzati da banchi sabbiosi o arenarie. Assai esposto alle infezioni crittogame, giunge a maturazione verso la metà di settembre. Il grappolo è mediamente compatto, di forma cilindrico-conica. L’acino è rotondo, di colore oro che può diventare ambrato nella parte esposta al sole. Testo tratto da... puoi scoprire di più sul Moscato qui.

Moscato

Incontra i produttori

  • Produttore di Vino

    Ugo Balocco

    — San Marzano Oliveto —


Redazione Langhe.net

Langhe.net è un portale territoriale dedicato alla nostra terra e raccoglie tutto ciò che le Langhe e il Roero hanno da raccontare e da regalare: risorse enogastronomiche, ambientali, storiche e culturali.