Vista di Serralunga - foto di Corrado Morando (pomodoroeliquirizia.com)

Itinerario del Barolo

Vista di Serralunga - foto di Corrado Morando (pomodoroeliquirizia.com)

Vista di Serralunga

Da Alba, una veloce strada di fondovalle conduce nel cuore della zona del Barolo, lasciando alla destra il castello di Roddi, interessante paesino sede, tra l’altro, della Università dei cani da tartufo e del campo sperimentale dimostrativo per la ricerca degli stessi.

Giungendo alla frazione Gallo d’Alba, notiamo alla sinistra la mole imponente del castello di Grinzane Cavour. Da Grinzane si inizia a salire dolcemente verso i primi contrafforti: da una parte la strada per Serralunga, più avanti le strade per Castiglione Falletto e per Barolo e La Morra.

Paesi che sono i capisaldi della produzione del vino omonimo, paesi dalle interessanti tradizioni, dai reperti storici pregievoli quali castelli o chiese (basta ricordare il castello di Serralunga d’Alba, slanciatissimo, quello di Castiglione Falletto dalle due torri rotonde o ancora quello di Barolo, le chiese di Monforte o quelle di La Morra), dai tipici e frequentatissimi ristoranti.

Questi luoghi sono meta di un vero e proprio pellegrinaggio che raggiunge l’apice nei mesi di settembre, ottobre e novembre, quando cioè la natura è doviziosa di pregiati frutti, primo fra tutti il tartufo bianco d’Alba.

 

Visualizza l’itinerario ad anello: Alba – Roddi – La Morra – Barolo – Castiglione Falletto – Serralunga d’Alba – Grinzane Cavour – Alba

Le colline sono rigate da ordinati vigneti, le cascine racchiudono preziose bottiglie e le cantine specializzate meritano una visita sia per il prodotto che per le mille notizie che si possono raccogliere dialogando con i produttori, in uno scambio di vedute di pareri che, partendo dal vino, portano alla poesia, alla letteratura, all’arte.

Qui di seguito un documentario dell’Unione di Comuni “Colline di Langa e del Barolo”, in cui vengono ripresi i comuni di questo itinerario.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *