Langhe Arneis DOC

(d.o.c. D.M. 22/11/1994)

Il disciplinare di produzione del vino Langhe Arneis prevede che, all’atto dell’immissione al consumo, il vino risponda alle seguenti caratteristiche:

Colore

Paglierino.

Odore

Caratteristico, fine, intenso.

Sapore

Asciutto, fresco, delicato.

Titolo alcolometrico volumico complessivo minimo: 10,5%;

Acidità totale minima : 4,5 per mille;

Estratto non riduttore minimo: 15 g/litro

 Testi tratti da “Albo Vigneti 2009” della Camera di commercio di Cuneo

Vitigni

Denominazione

DOC

Colore

Bianco

Tipo

Fermo

Alcohol min.

Varianti

Stabilito nel

Città di produzione

Langhe Arneis DOC: Vitigni

Il Langhe Arneis DOC è un vino monovarietale, e di conseguenza può essere prodotto esclusivamente da uve Arneis

Minimo 85% di uve arneis. Possono concorrere altri vitigni, a bacca di colore analogo, non aromatici, idonei alla coltivazione nella regione Piemonte, fino ad un massimo del 15%.

Diffuso in tutto il Roero, ma presente anche sulle colline alla destra del Tanaro, è un vitigno molto vigoroso, dai tralci robusti a portamento diritto. Fertile e produttivo, giunge a maturazione verso fine settembre. Il grappolo è medio o medio piccolo, piramidale oppure cilindrico con una o due ali ben evidenti. Questo vitigno ha registrato negli ultimi anni, sull’onda del... puoi scoprire di più sul Arneis qui.

Incontra i produttori

  • Azienda Agricola Rusél
    Produttore di Vino

    Rusél

    — Barbaresco —

  • Produttore di Vino

    Cadia

    — Roddi —

  • Produttore di Vino

    Marrone

    — La Morra —

  • Produttore di Vino

    Broccardo

    — Monforte d'Alba —

  • Agricoltori

    Cascina Rabaglio

    — Barbaresco —

  • Produttore di Vino

    Cascina Fonda

    — Neive —

  • Produttore di Vino

    Roberto Abellonio

    — Alba —

  • Produttore di Vino

    Francesco Rosso

    — Santo Stefano Roero —


Redazione Langhe.net

Langhe.net è un portale territoriale dedicato alla nostra terra e raccoglie tutto ciò che le Langhe e il Roero hanno da raccontare e da regalare: risorse enogastronomiche, ambientali, storiche e culturali.