Bistagno

Bistagno

Il nucleo di case che si affacciano sul fiume, con i lavatoi in pietra discendenti verso la riva erbosa, costituisce ancora oggi uno degli scorci più suggestivi del paese.

Al di sopra si innalza la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, costruita nel 1259, poco dopo la fondazione del borgo, e poi completamente rifatta a inizio Seicento.

Con i suoi arredi sacri di alto livello qualitativo costituisce uno dei più eleganti e rappresentativi edifici ecclesiastici della Valle Bormida di Spigno.

Anche l’Oratorio della Santissima Trinità è di origine secentesca, mentre è probabilmente più antica la cappella di San Rocco a pochi metri dal centro, che ospita lacerti di affreschi e una tela del XVII secolo.

Accanto al cimitero, a circa trecento metri dal centro storico, sorge l’elegante e possente architettura settecentesca di Santa Maria Assunta, antica parrocchiale di Bistagno e già pieve. La base del campanile costituisce l’unica parte visibile dell’originario impianto romanico.

Storia

Il paese di Bistagno venne fondato nel 1253 dal Vescovo di Acqui Enrico II con l’obiettivo di organizzare un baluardo fortificato sulla strada che da Savona conduceva ad Acqui.

La planimetria a pianta perfettamente triangolare, ancora oggi ben percepibile nel centro storico, è testimonianza evidente della funzione difensiva che venne conferita alla località con uno dei tre lati che, appoggiandosi alla riva sinistra della Bormida, costituiva una specie di rupe  a precipizio sul fiume.

Il vertice inferiore ospitava il castello, di cui rimane traccia nella torre a pianta esagonale, poi inglobata in un palazzo di più recente costruzione. Tutt’intorno si innalzavano possenti mura dotate di porte di accesso.

Il centro storico è ancora oggi caratterizzato dalle cosiddette “contrade” formate dall’intersezione di un asse stradale principale con sei strade secondarie e parallele. Su queste si affaccia il palazzo appartenuto al Senatore Giuseppe Saracco, della eminente famiglia degli Arcasii.

Bistagno fiume

Arte e prodotti del territorio

Il territorio di Bistagno vede la presenza di diverse aziende agricole che producono i prodotti tipici di questo tratto di valle Bormida: formaggi di capra, nocciole e vino Moscato.

Di particolare interesse artistico la presenza di una Gipsoteca intitolata a Giulio Monteverde, una delle cinque gipsoteche musealizzate del territorio piemontese.

Angelo Oneto- gipsoteca Bistagno

Eventi a Bistagno e nelle vicinanze

25 Set

Terzo week end di una delle manifestazioni settembrine più importanti dell'astigiano, l’evento della ripartenza del vino piemontese dopo il lockdown

Alloggio & Degustazioni a Bistagno e nelle vicinanze

Enrico e Davide Ghiga
Cantina

Ghiga

— Castiglione Tinella —

La gipsoteca “Giulio Monteverde” di Bistagno

Corso Carlo Testa, 3, 15012 Bistagno, AL, Italia
Scopri ↝

Sessame: la parrocchiale di San Giorgio

Via XX Settembre, 12, 14058 Sessame AT, Italia
Scopri ↝

Il Castello di Olmo Gentile

Via Piave, 1, 14050 Olmo Gentile, AT, Italia
Scopri ↝

Castellino Tanaro: la torre

Torre di Castellino Tanaro, SP115, Castellino Tanaro, CN, Italia
Scopri ↝

Il mercato del martedì di Canelli

Piazza Carlo Gancia, Canelli, AT, Italia
Scopri ↝

Stai organizzando una vacanza nelle Langhe?

Fatti aiutare a organizzare il viaggio dei tuoi sogni e vivi la tua vacanza da vero insider

Chiedici un consiglio!

Servizio
Gratuito