Calamandrana — Borgo

Marco Paolini in Filo Filò

Gli argomenti possibili del filò: si potrebbe parlare dell’algoritmo della felicità e della miseria, dell’agricoltura di città, di zia Adenina e zia Timina, del Tamagotchi

da sabato

31 Agosto 2019

alle 18:00

a sabato

31 Agosto 2019

alle 20:00

Ore 11:30

– Ex Stazione – Biblioteca Monferrato Gate

Patrizia Passerini presenta il libro Andar per vini e vitigni (Il Mulino editore)

In collaborazione con Maramao Società Cooperativa Agricola Onlus – richiedenti asilo, a seguire aperitivo solidale a cura di Maramao.

Ore 18:00

Presso il cortile del Castello

Marco Paolini in Filo Filò

Paolini e i Friday for future

Il movimento Friday for future, nato e orientato dal pensiero di giovani tra i 14 e i 18 anni, si rivolge agli adulti, a chi ha potere e responsabilità ponendo con urgenza domande sul futuro.

Nei giorni successivi alla prima mobilitazione del 15 marzo 2019 Marco Paolini ha indirizzato una lettera a classi di studenti delle superiori.

Sotto la guida degli insegnanti gruppi di studenti l’hanno discussa rispondendo alla sollecitazione articolando speranze e preoccupazioni sul futuro in forma di domande.

È partendo da alcune di quelle domande che si dipana il Filo Filò, senza la presunzione di saper rispondere, ma con l’impegno di raccogliere e condividere gli stimoli e di costruire una narrazione che ne tenga conto, con rispetto e attenzione.

Cos’è il Filo Filò?

“Filo Filò. Una forma magra di teatro, senza scena e senza personaggi, non una storia ma un filo di storie tenuto insieme con mestiere (quel che basta) e necessità (quella non manca).

Era filò nel Veneto “una veglia contadina nelle stalle durante l’inverno ma anche interminabile discorso che serve a far passare del tempo… e niente altro”, così diceva Andrea Zanzotto.

Un passatempo, non uno spettacolo quindi, un racconto dialogante nelle intenzioni di chi lo propone oggi a teatro, un invito agli spettatori a far filò insieme.

La globalizzazione, Internet, l’intelligenza artificiale, la bíoingegneria hanno bisogno di acceleratori, di incubatori di idee, allora il filò a teatro serve a rallentare il flusso, a unire i puntini del disegno attraverso la forza dell’oralità.

Filo di parole per tessere domande utili e cercare la strada per rispondere, filo da perdere ogni tanto per passatempo, ma da ritrovare per far filò.

Filo di lana che lega i discorsi per farli diventare storie che passino di bocca in bocca, di sera in sera, anche per non perdere il filo del presente e per provare a costruire un futuro condivisibile come chiedono con forza le nuove generazioni agli adulti.

E non solo per il clima ma anche per l’aria che tira su tutto il resto.

Degustazione di prodotti del territorio a cura de I Talenti.

Attraverso Festival

Un festival intenso, emozionale, originale, di quelli che hanno l’ambizione di legarsi strettamente al luogo nel quale nascono.

Riunisce ventisei Comuni, le Associazioni del territorio, le cantine, e abbatte in un sol colpo le frontiere immaginarie e reali tra le province nel nome della bellezza del paesaggio umano, agricolo e architettonico.

Organizzato da

Fuorivia Produzioni

Inizia

31 Agosto 2019

alle 18:00

Finisce

31 Agosto 2019

alle 20:00

Come partecipare

20,00€ Biglietto Intero

Indirizzo: Calamandrana, AT, Italia

Borgo

Calamandrana, AT, Italia
Direzioni ↝

Fuorivia Produzioni

Una realtà tutta femminile, nata dalla mente e dalla curiosità di Paola Farinetti, che da vent’anni si muove con agilità nel mondo dello spettacolo inteso in tutte le sue forme. È stata tra le prime in Italia a produrre e distribuire “spettacoli di confine”, caratterizzati dalla miscela dei linguaggi: quello teatrale propriamente detto, quello musicale, quello letterario.

Acquista biglietto