Alba — Cortile della Maddalena

Vinum lab: l'Alta Langa in 4 calici

In questo incontro il pubblico verrà guidato alla profonda scoperta delle “alte bollicine piemontesi”

da domenica

24 Aprile 2022

alle 16:00

a domenica

24 Aprile 2022

alle 18:00

In questo incontro il pubblico verrà guidato alla profonda scoperta delle “alte bollicine piemontesi”.

Saranno presentate quattro espressioni di Alta Langa DOCG tra le diverse possibilità offerte dal disciplinare: Pinot Nero in purezza, Chardonnay in purezza, cuvée di Pinot nero e Chardonnay e una riserva (oltre 36 mesi di affinamento sui lieviti).

La denominazione Alta Langa

L’Alta Langa DOCG è lo spumante metodo classico del Piemonte. La denominazione ha oggi una produzione di 3 milioni di bottiglie dalla vendemmia 2021 e una storia molto lunga alle spalle: fu il primo metodo classico a essere prodotto in Italia, fin dalla metà dell’Ottocento.

L’Alta Langa ha ottenuto la DOC nel 2002 e la DOCG a partire dal 2008. È fatto di uve Pinot nero e Chardonnay, in purezza o insieme in percentuale variabile; può essere bianco o rosé, brut o pas dosé e ha lunghissimi tempi di affinamento sui lieviti, come prevede il severo disciplinare: almeno 30 mesi.

A ulteriore testimonianza della perenne ricerca della migliore qualità, l’Alta Langa è esclusivamente millesimato, è cioè frutto di un’unica vendemmia e riporta sempre in etichetta l’anno della raccolta delle uve.

Viene prodotto in un territorio collinare (dai 250 metri slm in su) che abbraccia le province di Asti, Cuneo e Alessandria: una terra che guarda le cime innevate delle Alpi, ma respira il mare e raccoglie l’eredità conservata dagli avi, mantenuta intatta senza subire trasformazioni radicali come è avvenuto invece nelle basse colline.

Quello dell’Alta Langa è un territorio prezioso, da sostenere, in cui è salvaguardata la biodiversità.

Terra letteraria, terra straordinaria di resistenze – di guerre e di culture – che ha fatto fronte ai cambiamenti e li ha assecondati senza perdere il suo bagaglio di memoria e la sua forte identità.

Vinum

La formula di Vinum è quella di una città che abbraccia le proprie eccellenze e le svela lungo le vie e attraverso le piazze.

Vinum è un appuntamento che fa incontrare gli intenditori di vino, i gourmet e chi desidera appassionarsi all’arte e alla cultura del basso Piemonte, facendosi cullare dalla bellezza dei vigneti e delle colline che nel 2014 l’Unesco ha riconosciuto quale Patrimonio mondiale dell’Umanità.

Vinum è la possibilità di passeggiare per le vie della città assaporando i migliori vini del territorio attraverso degustazioni enogastronomiche nei luoghi simbolo della città.

Organizzato da

Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

Inizia

24 Aprile 2022

alle 16:00

Finisce

24 Aprile 2022

alle 18:00

Come partecipare

20,00 € a persona, da acquistare sul sito

Indirizzo: Cortile della Maddalena, Via Luigi Paruzza, Alba, CN, Italia

Cortile della Maddalena, Via Luigi Paruzza, Alba, CN, Italia
Direzioni ↝

Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

L'Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba è una associazione costituita nel 2003, con lo scopo di organizzare e promuovere la Fiera Internazionale del Tartufo bianco d'Alba. E' un'organizzazione senza fini di lucro che ha tra i soci fondatori il Comune di Alba, l'Associazione Commercianti Albesi e la Giostra delle Cento Torri. Attualmente l'Ente Fiera si occupa della gestione della Fiera Internazionale del Tartufo bianco d'Alba (ottobre, novembre) e la Fiera Nazionale Vinum (aprile, maggio).