Saluzzo — Casa Cavassa

In tour tra i musei: Casa Cavassa, il fascino delle pietre di Saluzzo

Una visita inedita per scoprire nel centro storico di Saluzzo interessanti esempi di un antico utilizzo delle rocce delle vallate circostanti, tra portali, monumenti e architetture

da domenica

12 Giugno 2022

alle 15:30

a domenica

12 Giugno 2022

alle 17:00

Dopo i primi appuntamenti presso l’antico palazzo comunale, il museo della memoria carceraria e il museo della civiltà cavalleresca, è il turno di Casa Cavassa. Iniziativa promossa da Mu.Sa. – Musei Saluzzo per permettere a turisti ma anche a residenti, di ogni età, di conoscere in maniera più approfondita le peculiarità dei musei civici, scovando contenuti e curiosità meno noti.

Saluzzo, con la storia medievale del suo marchesato, rivela anche una ricca varietà di opere in pietra che rendono ancora più affascinanti i suoi palazzi e le sue chiese.

Ad accompagnare la guida turistica per conoscere più a fondo questi pregiati elementi artistici, realizzati da raffinati scultori, sarà l’agronomo paesaggista Aldo Molinengo, autore del libro Le pietre di Saluzzo (Mirabolano editore), che racconterà le caratteristiche dei materiali lapidei utilizzati nell’architettura di Casa Cavassa e della vicina chiesa di San Giovanni.

Una visita inedita per scoprire nel centro storico di Saluzzo interessanti esempi di un antico utilizzo delle rocce delle vallate circostanti, tra portali, monumenti e architetture.

Organizzato da

MuSa - Musei di Saluzzo

Inizia

12 Giugno 2022

alle 15:30

Finisce

12 Giugno 2022

alle 17:00

Come partecipare

Orario e ritrovo:

Ore 15.30 presso la biglietteria di Casa Cavassa, in via San Giovanni 5

Costo:

8,00 € comprensivo di visita e ingresso al museo

under 10 gratuito

Indirizzo: Casa Cavassa, Via San Giovanni, Saluzzo, CN, Italia

Casa Cavassa, Via San Giovanni, Saluzzo, CN, Italia
Direzioni ↝

MuSa - Musei di Saluzzo

Con l’acronimo MuSa (Musei Saluzzo) si indica la rete dei beni culturali di proprietà comunale che dal 2015 sono caratterizzati da una gestione unitaria affidata ad unico soggetto con il coordinamento degli uffici comunali: la Castiglia (con il Museo della Civiltà Cavalleresca, il Museo della Memoria Carceraria e l’Esposizione permanente di arte contemporanea IGAV), Casa Cavassa, la Pinacoteca Matteo Olivero con la Torre Civica e la Casa natale di Silvio Pellico. Mu.Sa è dunque un grande contenitore di luoghi, eventi, cultura, narrazioni e, soprattutto persone: l’obiettivo è infatti porre al centro di ogni attività ed iniziativa il visitatore con i suoi bisogni e le sue esigenze per offrire un’esperienza che possa lasciare un segno indelebile nella sua memoria cognitiva ed emotiva. Ogni anno viene proposto un variegato calendario di iniziative nella convinzione che ai musei ci si possa tornare più volte per visitarli e vederli sempre sotto nuovi aspetti.