Torino — Conservatorio Giuseppe Verdi

Concerto di Natale

Una serata di musica e canti della tradizione piemontese che, anche per questa edizione, vede la partecipazione del Centro studi piemontesi

da lunedì

20 Dicembre 2021

alle 21:00

a lunedì

20 Dicembre 2021

alle 23:00

Dopo un anno di pausa forzata, sia pur con le ancora necessarie precauzioni questo concerto segna il ritorno a un momento di festa.

Un’iniziativa per far conoscere e apprezzare canti in piemontese e melodie della tradizione popolare e per celebrare una festività dal significato universale.

Poesie, musica canti per festeggiare il Natale con le parole e i suoni della lingua piemontese.

Una festa della speranza, del ricordo, della continuità e del rinnovamento, nella convinzione che le parole non sono soltanto segni o convenzioni, le parole hanno un’anima e una storia antica.

Gli artisti, diretti dal maestro Aldo Sardo e accompagnati dall’orchestra Progetto Futuro Musica e dall’arpa celtica di Enzo Vacca, interpreteranno brani, canti e melodie della tradizione popolare, alternando il repertorio locale agli adattamenti di più celebri brani che richiamano le suggestioni del Natale.

Spetterà invece alla nota voce di Mario Brusa, l’interpretazione di brani di Guido Gozzano, Giovanni Arpino e Nino Costa.

Organizzato da

Consiglio regionale del Piemonte

Inizia

20 Dicembre 2021

alle 21:00

Finisce

20 Dicembre 2021

alle 23:00

Come partecipare

L’ingresso è libero con green pass rafforzato

Per prenotare occorrerà scrivere, entro venerdì 17 dicembre alle 12:00

Indirizzo: Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi", Via Giuseppe Mazzini, Torino, TO, Italia

Conservatorio Statale di Musica "Giuseppe Verdi", Via Giuseppe Mazzini, Torino, TO, Italia
Direzioni ↝

Consiglio regionale del Piemonte

È l’Assemblea che rappresenta direttamente i cittadini del Piemonte. Eletto dal popolo, il Consiglio è l’organo che discute, elabora ed approva le leggi regionali. Compongono il Consiglio piemontese cinquanta consiglieri, riuniti in gruppi consiliari secondo le diverse appartenenze politiche.