La tenuta di Fontanafredda

La tenuta di Fontanafredda

La tenuta di Fontanafredda

La tenuta di Fontanafredda

La tenute e le cantine di Fontanafredda furono volute da Emanuele di Mirafiori, figlio di Vittorio Emanuele II, nel 1878.

La più che centenaria casa vinicola (con circa 54 ettari vitati)  merita una visita, in particolare la Casa di caccia della Bela Rosin, che, sapientemente restaurata, conserva tutto il fascino ottocentesco.

Sui velluti dei suoi salotti si consumò la tresca amorosa tra il re Vittorio Emanuele II e la bella popolana Rosa, diventata poi contessa di Mirafiori e moglie morganatica del re.

L’attività commerciale inizia nel 1878, grazie alla passione e alla lungimiranza di Emanuele Guerrieri Conte di Mirafiore, figlio del re e della Bela Rusin.

A Fontanafredda è  possibile visitare: le cantine, il borgo, la villa reale, il lago e il bosco dei pensieri.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *