Roddi — PERTINENZA CASTELLO DI RODDI

Vinum a tavola: Stefano Sforza

Cinque percorsi gastronomici a cura di chef del panorama nazionale: lo chef Stefano Sforza, classe 1986 propone una cucina netta, precisa nel sapore e ben delineata nei gusti

da sabato

30 Aprile 2022

alle 20:30

a sabato

30 Aprile 2022

alle 23:00

Menu

Antipasti

Amuse bouche:
Patata, prezzemolo, trota affumicata
Assoluto di Parmigiano
Oliva, cioccolato bianco
Tuorlo montato al burro, ananas al bbq, spuma di nocciole
Coregone, mascarpone, piselli

Primo

Gnocco ripieno, zucchine, tarassaco

Secondo

Triglia, agretti, pomodorino giallo

Dolce

Asparago, fragole, anice

Stefano Sforza

Tenendo fede alla filosofia del ristorante, lo chef Stefano Sforza, classe 1986 propone una cucina netta, precisa nel sapore e ben delineata nei gusti.

Senza troppi orpelli, schietta e pulita, dove “togliere” piuttosto che “mettere” (come insegnava il maestro Gualtiero Marchesi), perché inserire un ingrediente in più per dare una complessità non richiesta è una capacità di tutti, mentre lasciare nel piatto solo i sapori ben studiati, è una attitudine di pochi.

Quella di Stefano è una cucina fatta di territorialità, di innovazione e di concretezza, con un menù che cambia seguendo la stagionalità dei prodotti. Dai suoi maestri, da Pier Bussetti ad Alain Ducasse, ha imparato il rigore, il rispetto e la disciplina, prima ancora di cucinare.

Le basi, prima ancora delle basi. Dopo più di 15 anni di esperienze, dopo Bellevue di Cogne, Del Cambio di Torino, Trussardi alla Scala di Milano, dopo i tre anni al Turin Palace, sposa il progetto della famiglia Cometto e approda a Opera in qualità di Executive Chef.

Oltre alla proposta alla carta, due menù, di cui uno vegetariano, dove Stefano esprime la sua predilezione per le verdure e gioca con le cotture e le consistenze, ed un menù “Opera” in cui farsi guidare dallo chef attraverso un percorso creativo che lascia libero sfogo al suo estro e che esprime tutta l’essenza del ristorante.

Vinum a tavola

Presso il Castello di Roddi, cinque percorsi gastronomici a cura di chef del panorama nazionale, completati da una ricca proposta di vini delle principali DOC e DOCG piemontesi “al calice”, tra cui i partecipanti potranno scegliere.

Gli appuntamenti sono realizzati in collaborazione con Piemonte Land of Wine e l’Associazione Italiana Sommelier per promuovere a livello nazionale ed internazionale la cultura enogastronomica del territorio.

Organizzato da

Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

Inizia

30 Aprile 2022

alle 20:30

Finisce

30 Aprile 2022

alle 23:00

Come partecipare

90,00 € a persona, da acquistare sul sito

Indirizzo: Castello di Roddi, Via Carlo Alberto, Roddi, CN, Italia

Castello di Roddi, Via Carlo Alberto, Roddi, CN, Italia
Direzioni ↝

Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba

L'Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba è una associazione costituita nel 2003, con lo scopo di organizzare e promuovere la Fiera Internazionale del Tartufo bianco d'Alba. E' un'organizzazione senza fini di lucro che ha tra i soci fondatori il Comune di Alba, l'Associazione Commercianti Albesi e la Giostra delle Cento Torri. Attualmente l'Ente Fiera si occupa della gestione della Fiera Internazionale del Tartufo bianco d'Alba (ottobre, novembre) e la Fiera Nazionale Vinum (aprile, maggio).