Canelli — Cortile dell'Enoteca Regionale di Canelli e dell'Astesana

Nel gorgo fenogliano: una serata di parole e musica

"Nel gorgo fenogliano" è il primo di una serie di eventi in programma per celebrare a Canelli il centenario della nascita di Beppe Fenoglio

da martedì

05 Luglio 2022

alle 21:00

a martedì

05 Luglio 2022

alle 23:00

“Nel gorgo fenogliano” è il primo di una serie di eventi in programma per celebrare a Canelli il centenario della nascita di Beppe Fenoglio.

Lo scrittore Demetrio Paolin (nella dozzina del Premio Strega 2016 con il romanzo Conforme alla Gloria, Voland) e il cantautore Mauro Carrero (autore e interprete dell’album Jose e Davide – Un racconto in 9 canzoni, liberamente ispirato alla sceneggiatura di Beppe Fenoglio) ci guideranno alla scoperta di alcuni racconti fenogliani, primo tra tutti Il gorgo, da molti considerato il miglior racconto del Novecento italiano.

Sara Riccabone condurrà la serata, arricchita dalle letture di Diego Ghilotti, nella suggestiva cornice del cortile dell’Enoteca Regionale di Canelli e dell’Astesana.

L’incontro è organizzato da Memoria Viva e dalla Biblioteca Civica Gigi Monticone, col patrocinio del Comune di Canelli e la collaborazione di Unitre Nizza-Canelli, Enoteca Regionale di Canelli e dell’Astesana, Osteria dei Meravigliati, Anpi Canelli, Lions Nizza-Canelli, Portami via festival.

Organizzato da

Memoria Viva Canelli

Inizia

05 Luglio 2022

alle 21:00

Finisce

05 Luglio 2022

alle 23:00

Come partecipare

Ingresso libero

Indirizzo: Via Giovanni Battista Giuliani, 29, Canelli, AT, Italia

Via Giovanni Battista Giuliani, 29, Canelli, AT, Italia
Direzioni ↝

Memoria Viva Canelli

Dal 2005, a Canelli ed in collaborazione con analoghe esperienze che si svolgono nella città di Acqui Terme, è nato un interesse attorno al recupero della memoria storica che riguarda gli anni della fine della Seconda guerra mondiale ed il primo dopo-guerra. L’idea nasce dalla sensazione che, andando via via scomparendo coloro che allora ne sono stati protagonisti e oggi ne diventano testimoni, si tenda ad affievolire l’attenzione ai valori dei quali sono stati portatori.