Mondovì — Museo della Ceramica

Il libro dello splendore, monotipi e acquerelli

Sono esposte 18 opere fra acquerelli e monotipi eseguiti dall’artista Filippo di Sambuy e scelti dalla Fondazione per una mostra in ricordo di Marco Levi, ideatore e promotore del Museo

da venerdì

25 Settembre 2020

alle 15:00

a domenica

27 Settembre 2020

alle 18:00

La mostra è stata curata da Ermanno Tedeschi, e il catalogo è edito da Silvio Zamorani.

Le opere esposte rappresentano, in modo immaginario, alcuni concetti e frasi dello Zohar (Libro dello Splendore), opera, scritta parte in ebraico, parte in aramaico, che assume la forma di un commento mistico e allegorico al Pentateuco.

L’opera di Filippo di Sambuy, Il libro dello Splendore comprende 18 opere, 9 acquerelli e 9 monotipi e costituisce, con la sua delicata, luminosa e contemporaneamente deferente interpretazione dello Zohar, uno splendido omaggio a Marco Levi

Completa così un itinerario già affrontato nel 2013 dalla Direttrice Christiana Fissore, che aveva voluto onorare la matrice ebraica del museo con una mostra dedicata ai candelabri a nove bracci che si accendono in occasione della festività ebraica di Hanukkah.

L’artista torinese, affascinato dalla ricchezza della Qabbalah e dello Zohar, ha compiuto approfonditi studi, avvalendosi anche della consulenza di alcuni Rabbini, che hanno avuto modo di vedere e analizzare i suoi lavori.

Organizzato da

Museo della ceramica di Mondovì

Inizia

25 Settembre 2020

alle 15:00

Finisce

27 Settembre 2020

alle 18:00

Come partecipare

Ingresso libero

Orari

Venerdì e sabato

15:00 → 18:00

Domenica

10:00 → 18:00

La mostra sarà visitabile fino al 5 novembre.

Indirizzo: Museo della Ceramica di Mondovì, Piazza Maggiore, Mondovì, CN, Italia

Museo della Ceramica

Museo della Ceramica di Mondovì, Piazza Maggiore, Mondovì, CN, Italia
Direzioni ↝

Museo della ceramica di Mondovì

Dietro il Museo della Ceramica sta una Fondazione che ha quale scopo primario la realizzazione e la gestione artistica, culturale e scientifica e, in collaborazione con il Comune di Mondovì, anche organizzativa del Museo. Il museo è allestito nel Palazzo Fauzone di Germagnano e ha come nucleo originario la donazione da parte del dr. Marco Levi della Collezione Ceramica Baggioli e della sua collezione personale.