Serralunga d’Alba — Fondazione Mirafiore

Laboratorio di Resistenza Permanente: Gianrico Carofiglio

La Fondazione ospita dialoghi, letture, incontri, spettacoli, laboratori e momenti di approfondimento culturale, indagando prospettive, possibilità e dinamiche del mondo di oggi

da sabato

27 Novembre 2021

alle 18:30

a sabato

27 Novembre 2021

alle 20:00

Terrà una lectio dal titolo: La Nuova Manomissione della parola.

Prendendo spunto da suo ultimo libro, Carofiglio analizza alcune parole chiave del lessico civile da una duplice prospettiva: quella della rilevazione del danneggiamento, da un lato, e quella della riparazione e della restituzione della parola al suo autentico significato dall’altro.

Sono sei i pilastri del lessico civile che questa guida anarchica e coraggiosa riscopre: vergogna, giustizia, ribellione, bellezza, scelta e popolo.

A partire da queste parole chiave Gianrico Carofiglio costruisce un itinerario profondo e rivelatore attraverso i meandri della lingua e del suo uso pubblico.

In un viaggio libero e rigoroso nella letteratura, nell’etica e nella politica, da Aristotele a Bob Marley, scopriamo gli strumenti per restituire alle parole il loro significato e la loro potenza originaria. Salvare le parole dalla loro manomissione, oggi, significa essere cittadini liberi.

Organizzato da

Fondazione E. di Mirafiore

Inizia

27 Novembre 2021

alle 18:30

Finisce

27 Novembre 2021

alle 20:00

Come partecipare

Ingresso libero

Prenotazione obbligatoria sul sito

Indirizzo: Fondazione Mirafiore, Serralunga d'Alba, CN, Italia

Fondazione Mirafiore

Fondazione Mirafiore, Serralunga d'Alba, CN, Italia
Direzioni ↝

Fondazione E. di Mirafiore

La Fondazione E. di Mirafiore, voluta da Oscar Farinetti, nasce con un obiettivo primario: risvegliare lo spirito critico promuovendo la crescita culturale in un ambiente ludico e piacevole. La dicitura E. di Mirafiore sta per “Emanuele di Mirafiore”, figlio naturale di Vittorio Emanuele II e della Bela Rosin, fondatore nel 1878 dell’azienda vitivinicola Casa E. di Mirafiore (che in futuro avrebbe preso il nome di Fontanafredda), personaggio eclettico, estroso e illuminato.