Torino — In streaming sui canali social di Mosaico

Interplay: Sopra di me il diluvio

Amplificare in scrittura coreografica fenomeni naturali che tendiamo a considerare scontati e renderli visivamente come campi che sconfinano verso una spiritualità laica

da giovedì

28 Maggio 2020

alle 20:30

a giovedì

28 Maggio 2020

alle 22:00

Sopra di me il diluvio
regia, coreografia, scene, costumi

Enzo Cosimi

con

Paola Lattanzi

video

Stefano Galanti

musiche

Chris Watson, Petro Loa, Jon Wheeler

fruste sciamaniche

Cristian Dorigatti

disegno luci

Gianni Staropoli

produzione

Compagnia Enzo Cosimi e MIBACT

organizzazione

Anita Bartolini

cura del progetto artistico

Maria Paola Zedda

in collaborazione con

Biennale di Venezia 2014

Introduzione allo spettacolo a cura di Claudia Allasia.

Sopra di me il diluvio

“Una scrittura di danza scarna, ossuta, un campo percettivo vuoto in cui si vive in uno stato irreale, visionario. Partiture di gesti, movimenti, in apparenza semplici ma che riportano alla complessità del lavoro sulla ‘presenza’, sull’atto performativo, sulla percezione del sistema nervoso a discapito di quello muscolare.

Amplificare in scrittura coreografica fenomeni naturali che tendiamo a considerare scontati e renderli visivamente come campi che sconfinano verso una spiritualità laica, una metafisica del corpo, un pellegrinaggio di meditazione.

Dopo la creazione Welcome to my world, dedicato all’idea della fine del mondo, del verificarsi di una nuova Apocalisse, prendo nuovamente ispirazione dal rapporto doloroso dell’Uomo con la Natura nella società contemporanea.

Ripensare l’opera come un luogo di magia e di perdita di certezze. Dare spazio a un’arte della coreografia che contenga una componente tecnica rigorosa, sperimentale, attraverso la quale indirizzare una riflessione sul mondo in cui viviamo.

Esaurito il paradigma della postmodernità, si ipotizza l’apparire di un Nuovo Uomo che si affaccia a un paesaggio arcaico, tribale di cui il continente africano rappresenta l’emblema. Un’Africa urlata, violata, che, nonostante i massacri senza fine a cui è sottoposta da sempre, riesce a restituirci una visione di speranza“.

Enzo Cosimi

È tra gli artisti più autorevoli della coreografia contemporanea italiana. Coreografo ospite del Teatro Alla Scala di Milano e del Teatro Comunale di Firenze, firma nel tempo con la sua compagnia produzioni per i più prestigiosi festival e teatri internazionali, girando 4 continenti e collaborando con artisti dell’eccellenza italiana e internazionale.

Nel 2006 firma la regia e la coreografia della Cerimonia di apertura dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, protagonista l’étoile Roberto Bolle e 250 interpreti.

Nella sua carriera mette a segno con la sua compagnia circa 50 produzioni, tra cui Sopra di me il diluvio, presentato alla Biennale di Venezia nel 2014 che ottiene il Premio Danza&Danza 2014 come Migliore Produzione Italiana dell’Anno e il Premio Tersicore 2015 a Paola Lattanzi come Migliore interprete contemporaneo.

Cosimi vince il premio nazionale della critica ANCT 2018.

Interplay 2020

Streaming live, video-recensioni, incontri virtuali: il festival di danza contemporanea di Torino che proprio quest’anno compie 20 anni combatte così l’emergenza Coronavirus.

Metà festival nel periodo annunciato, dal 20 al 30 maggio, con un format digital e l’altra metà posticipato tra settembre e novembre trovando ospitalità presso rassegne e festival autunnali.

Organizzato da

Mosaico danza

Inizia

28 Maggio 2020

alle 20:30

Finisce

28 Maggio 2020

alle 22:00

Come partecipare

Gli spettacoli saranno trasmessi in streaming sui canali Facebook, You Tube e Instagram di Mosaico danza.

Indirizzo: Teatro Astra, Via Rosolino Pilo, 6, Torino, TO, Italia

In streaming sui canali social di Mosaico

Teatro Astra, Via Rosolino Pilo, 6, Torino, TO, Italia
Direzioni ↝

Mosaico danza

L’Associazione Mosaico Danza è attiva sul territorio piemontese da più di 25 anni con un’attività rivolta al sostegno‚ la promozione e la diffusione della nuova danza contemporanea d’autore‚ sia nazionale che internazionale. Non solo attraverso il festival Interplay‚ ma anche grazie ai progetti Extra festival, rivolti al sostegno dei giovani artisti, tramite azioni in network, residenze coreografiche internazionali, sostegni coproduttivi. Manifestazioni importanti che connotano Mosaico Danza come punto di riferimento per le realtà emergenti della nuova scena contemporanea europea.