Torino — Teatro Regio

La dannazione di Faust

Il trionfo del demoniaco ma anche la meraviglia della magia, dell'incanto femminile, del senso panico della natura

da mercoledì

08 Aprile 2020

alle 20:00

a mercoledì

08 Aprile 2020

alle 22:30

Leggenda drammatica in quattro parti

Musica

Hector Berlioz

Libretto

Hector Berlioz e Almire Gandonnière

Tratto

Dal poema drammatico Faust di Johann Wolfgang von Goethe nella traduzione francese di Gérard de Nerval

Direttore d’orchestra

Roland Böer

Regia

Damiano Michieletto

Scene

Paolo Fantin

Costumi

Carla Teti

Movimenti mimici

Chiara Vecchi

Luci

Alessandro Carletti

Maestro del coro di voci bianche

Claudio Fenoglio

Maestro del coro

Andrea Secchi

Orchestra e coro

Teatro Regio

Coro e voci bianche

Teatro Regio e del Conservatorio “G. Verdi”

Allestimento

Teatro Regio

Coproduzione

Teatro dell’Opera di Roma e Palau de les Arts Reina Sofia di Valencia

Personaggi

Méphistophélès

Alex Esposito basso

Marguerite

Veronica Simeoni mezzosoprano

Brander

José Fardilha basso

Il trionfo del demoniaco ma anche la meraviglia della magia, dell’incanto femminile, del senso panico della natura.

Un mosaico di impressionante ricchezza musicale che affronta senza mediazioni il mito faustiano, con una drammaturgia rivoluzionaria e un epilogo senza pietà.

Organizzato da

Fondazione Teatro Regio di Torino

Inizia

08 Aprile 2020

alle 20:00

Finisce

08 Aprile 2020

alle 22:30

Come partecipare

Prezzi a partire da 55,00 €

 

Indirizzo: Via Giovanni Pacini, 28, 10154 Torino TO, Italia

Teatro Regio

Via Giovanni Pacini, 28, 10154 Torino TO, Italia
Direzioni ↝

Fondazione Teatro Regio di Torino

Il Teatro Regio di Torino è uno dei più grandi ed importanti teatri d'Italia, nonché uno dei più rilevanti nel panorama europeo ed internazionale. Costruito nel 1740, è stato distrutto da un incendio nel 1936 e ricostruito nel 1973; della costruzione originale rimane la facciata, attualmente parte del sito seriale UNESCO Residenze Sabaude iscritto alla Lista del Patrimonio dell'Umanità dal 1997.