Torino — Folk Club

Cavaliers, Gigants e la Beata

Il più rappresentativo esponente contemporaneo della cultura musicale occitana del nostro lato delle Alpi, Sergio Berardo fondatore e anima dei Lou Dalfin presenta un progetto autorale

da sabato

15 Gennaio 2022

alle 21:30

a sabato

15 Gennaio 2022

alle 23:00

Ovvero: storie e glorie d’Occitania.

Il più rappresentativo esponente contemporaneo della cultura musicale occitana del nostro lato delle Alpi, Sergio Berardo fondatore e anima dei Lou Dalfin, con la sua fida ghironda, la chitarra, l’armonica, l’organetto, la cornamusa e l’ukulele, accompagnato dal bassista dei Lou Dalfin Carlo Revello, presenta un progetto marcatamente autorale, in un’inedita versione essenziale, colloquiale, intima, che esalta alla grande le straordinarie doti di polistrumentista ed entertainer di questo navigato, istrionico affabulatore.

Organizzato da

Folk Club

Inizia

15 Gennaio 2022

alle 21:30

Finisce

15 Gennaio 2022

alle 23:00

Come partecipare

20,00 € Biglietto intero

10,00 € Scontato under 30

5,00 € Live streaming

Ingresso riservato ai soci

Indirizzo: Via Perrone, 3 Bis, Torino, TO, Italia

Folk Club

Via Perrone, 3 Bis, Torino, TO, Italia
Direzioni ↝

Folk Club

Fondato a Torino il 16 aprile 1988 da Franco Lucà e da questi gestito fino alla prematura scomparsa nel 2008, il FolkClub è diretto da Paolo Lucà, figlio di Franco. FolkClub conta oggi oltre 53.000 soci sparsi in Italia e in Europa. Senza contare svariati festival e altre location, in oltre trent’anni di attività ininterrotta FolkClub ha proposto nello spazio torinese di Via Perrone 3 bis più di 1.500 concerti di svariati generi musicali (musica etnica, folk, d'Autore, acustica, blues, jazz, popolare, di protesta, sperimentale...) la maggior parte dei quali di rilevanza nazionale, internazionale e mondiale. Propone ogni anno una stagione di circa 30/35 spettacoli (un concerto alla settimana da ottobre a maggio) nella sua storica sala concerti. Grazie alla straordinaria caratura artistica dei concerti ospitati e alla particolare atmosfera di intimità tra pubblico e musicisti che immancabilmente si crea, FolkClub si è guadagnato - per pubblico, critica e addetti ai lavori - la ben nota reputazione internazionale di uno tra i migliori club d'Europa per la musica live.