— Castello di Magliano Alfieri

Castelli Aperti: Castello di Magliano Alfieri

Il Castello di Magliano Alfieri sarà aperto al pubblico per l'intera giornata

da sabato

29 Aprile 2017

alle 10:30

a lunedì

01 Maggio 2017

alle 18:30

Castello di Magliano Alfieri - eventi

Il Castello di Magliano Alfieri sarà aperto al pubblico per l’intera giornata.

La visita

Nell’angolo nord con ingresso dall’esterno, il castello ospita la Cappella gentilizia del Crocefisso.

Di notevole pregio è il Salone degli Stemmi, realizzato da stuccatori luganesi nell’800, dove spicca il bellicoso motto degli Alfieri “tort ne dure”.

Le parti di maggior valore sono il portone in noce decorato con formelle intagliate secondo gusto barocco, lo scalone d’onore e il salone delle feste.

Nell’ala est del piano nobile troviamo il Museo di Arti e Tradizioni Popolari che raccoglie aspetti di cultura piemontese.

Nel 1994 è stata inaugurata un’originale sezione dedicata ai soffitti in gesso, quali elementi di un’identità culturale contadina ormai lontana e fenomeno diffuso nei sec. XVI-XIX tra Roero, Monferrato e Langa.

Contornata da un verdeggiante parco la parrocchiale di S.Andrea conserva il sepolcro marmoreo del Conte Catalano Alfieri (1677).

La storia

Sul ‘Fundus Mallianus’ si sviluppò, lungo la ‘strata‘ di collegamento tra Asti e Alba un importante insediamento.

Erede dell’agglomerato romano si forma nei secoli X- XI un nucleo di sommità sotto la protezione del castello, già testimoniato nel 996.

Nel medioevo fu borgo nuovo del Comune di Asti con funzione di difesa.

Castello e paese furono infeudati, nel 1240, alla nobile famiglia astigiana degli Alfieri.

In un secondo tempo il feudo venne frazionato tra i vari componenti del casato e nei primi anni del Quattrocento il potere della famiglia attraversò la crisi: una parte del feudo venne attribuita ai Damiano e le altre ai Roero, Malabayla e Parato di Castellinaldo.

Nonostante ciò gli Alfieri continuarono a mantenere la supremazia sul territorio.

Nel ‘600 il dominio sulla zona appartenne ai Savoia; il conte Catalano Alfieri, generale di fanteria sabauda si fece costruire, sul luogo della fortezza medievale, una sontuosa residenza: un fabbricato imponente dalle linee severe e allo stesso tempo aggraziate del barocco maturo piemontese.

Con l’estinzione di quel ramo della famiglia, nel 1797, il castello passò in eredità agli Alfieri di Sostegno, signori di S. Martino.

La leggenda vuole che Vittorio Alfieri, in quel castello, osservando un dipinto di Cleopatra nell’atto di farsi mordere dall’aspide, avesse avuto l’ispirazione per la composizione del “Saul”.

La sua biografia certifica invece di essere vissuto nel castello del patrigno, il cav. Giacinto Alfieri di Magliano solo fino all’età di nove anni.

Oggi il castello è proprietà del Comunale. L’ultima discendente del casato, la marchesa Margherita Visconti Venosta Pallavicino-Mossi lo lasciò in eredità alla Chiesa nel 1952.

Organizzato da

ToLocals

Inizia

29 Aprile 2017

alle 10:30

Finisce

01 Maggio 2017

alle 18:30

Come partecipare

Orario: dalle 10.30 alle 18.30.

Ingresso:

  • intero € 4
  • ridotto € 3 (ragazzi 12-18 anni; over 65 anni; gruppi che non richiedono la visita guidata)
  • gruppi con guida € 4
  • gratuito minori di 11 anni, residenti del comune di Magliano Alfieri, possessori Tessera Abbonamento Musei

Indirizzo: Magliano Alfieri, CN, Italia

Castello di Magliano Alfieri

Magliano Alfieri, CN, Italia
Direzioni ↝

ToLocals

L’Associazione Culturale TO LOCALS è composta da persone di diverse estrazioni culturali, sociali, territoriali e realizza azioni atte alla valorizzazione e la diffusione della cultura musicale e performativa.



  • 03 Feb 14 Apr

    Un'imperdibile selezione tematica di trentacinque opere di Maestri del Novecento, dedicata al ritratto ed alla studio di figura femminile

    Asti Mostre

    Volti e figure femminili

  • 19 Mar 30 Apr

    Nei mesi primaverili di marzo e aprile l'Hotel i Somaschi apre le sue porte con offerte sui soggiorni di più notti

    Cherasco Offerte speciali

    Hotel I Somaschi-stucchi

  • 30 Mar 01 Mag

    La grande manifestazione che, nel parco del Castello di Pralormo, annuncia la primavera con la straordinaria fioritura di oltre 100.000 tulipani e narcisi

    Pralormo Sagre & Fiere

    Messer Tulipano

  • 07 Apr 28 Apr

    In mostra a Bra le opere di Silvia Brizio, custode di una pittura sincera ed emozionata dove la forma espressiva è la protagonista

    Bra Mostre

    Silvia Brizio

  • 09 Apr 14 Apr

    Oltre 100 opere di Guercino e di artisti coevi per presentare la grande arte del Maestro emiliano e insieme raccontare il mestiere e la vita dei pittori del Seicento

    Torino Mostre


  • 09 Apr 14 Apr

    Una riflessione per immagini sulla fragilità del nostro ecosistema e sull’importanza della sua difesa

    Torino Mostre

    Cristina Mittermeier con National Geographic

  • 09 Apr 14 Apr

    Una mostra che fa il punto del percorso artistico e della storia tormentata di questo visionario pittore, con oltre 90 opere

    Torino Mostre

    Antonio Ligabue

  • 09 Apr 14 Apr

    La mostra di Paolo Vergnano è un florilegio di elementi presi dalla natura zoologica in ambienti reali, animali come zebre, pellicani o giraffe, che creano atmosfere surreali e oniriche

    Alba Mostre

    Paolo Vergnano

  • 10 Apr 14 Apr

    Palazza Salmatoris ospita una raccolta di opere che, oltre ad offrire un piacere per gli occhi, propongono intense e profonde occasioni di riflessione su tanti aspetti dell’arte e della vita dell’uomo

    Cherasco Mostre

    Roberto Demarchi Pittore

  • 10 Apr 15 Apr

    Una delle più importanti collezioni d’Europa di fossili di cetacei in mostra per la prima volta nel suggestivo scenario dell’Ex Chiesa del Gesù di Asti, per stupire e meravigliare soprattutto i più piccoli

    Asti Mostre

    Mostra il Leviatano e le sirene - Asti

  • 10 Apr 30 Giu

    L'ora più soddisfacente della giornata da passare nella pizza della città a sorseggiare ottimi drink e godersi la vista sulle colline

    Bistagno Wine & Food


  • 11 Apr 14 Apr

    Dopo le mostre antologiche di Ancona, Ferrara e Milano, Guido Harari firma un evento inedito nella sua città d’adozione sui grandi protagonisti tra Novecento e Duemila

    Alba Mostre

    Guido Harari - Lucio Dalla