Alba — Chiesa di San Giuseppe

Storia dell’arte del '400 e '500 nel basso Piemonte

L’obiettivo del corso sarà quello di esaminare i più grandi esempi della storia dell’arte tardogotica e rinascimentale

da martedì

01 Ottobre 2019

alle 20:00

a martedì

01 Ottobre 2019

alle 22:00

Il corso si propone di esplorare le vicende artistiche che caratterizzarono il Basso Piemonte nel Quattrocento e nel Cinquecento, dal Tardogotico al Rinascimento, raccordandole ai lineamenti generali dell’arte italiana in un periodo caratterizzato dal superamento dell’arte medievale.

A condurre il corso sarà Sonia Fazio.

L’obiettivo del corso sarà quello di esaminare i più grandi esempi della storia dell’arte tardogotica e rinascimentale.

Si passerà dai celebri grandi artisti di fama internazionale, agli esempi maggiori della zona, in particolare dei territori di Alba, Langhe e Roero.

Non è un corso riservato ad esperti e specialisti, ma si rivolge a tutti coloro che fossero interessati a scoprire la storia dell’arte del ‘400 e del ‘500 nel sud del Piemonte e uno dei più grandi maestri del Rinascimento della regione, Macrino d’Alba.

Gli appuntamenti consisteranno in lezioni frontali, condotte con l’ausilio di presentazioni PowerPoint, che saranno poi messe a disposizione dei corsisti.

Sonia Fazio

Dottoressa in Storia delle arti e Conservazione dei beni artistici con percorso medievale-bizantino presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Ha maturato esperienza come guida presso la Cappella degli Scrovegni di Padova e Villa Arconati a Bollate.

Oltre ad essere una dei soci dell’associazione Ambiente & Cultura è anche una delle guide di Alba Sotterranea.

Ha tenuto in precedenza lo stesso corso presso il Museo Eusebio e i corsi di Storia dell’arte dell’Alto Medioevo tra Piemonte e Lombardia e Storia dell’arte del Basso Medioevo: Romanico e Gotico nel Piemonte meridionale.

Programma

Prima lezione → 1 ottobre

Il Tardogotico. Caratteri generali, nomi dei principali artisti, il tardogotico nel Piemonte meridionale: Giacomo Jaquerio e il Castello della Manta.

Seconda lezione → 8 ottobre

Il Rinascimento. Aspetti generali, nomi dei principali artisti, l’arte rinascimentale nel Piemonte meridionale: i cicli di affreschi delle Langhe – prima parte (Levice, Monesiglio…).

Terza lezione → 15 ottobre

Il Rinascimento. I cicli di affreschi delle Langhe – seconda parte (Mombarcaro, Saliceto, Sale San Giovanni…) e del Roero (Ceresole, Castellinaldo…).

Quarta lezione → 22 ottobre

Macrino d’Alba. La riscoperta di uno tra i più grandi artisti del Rinascimento in Piemonte, le opere lontane e locali e il suo lavoro tra Roma, Pavia e la città natale.

Incluso nel corso

  • Un libro sulla chiesa di San Giuseppe
  • Riduzione sul biglietto di Alba Sotterranea (8,00 € anziché 10,00 €)
  • La tessera associativa per l’anno in corso di Ambiente & Cultura che dà diritto ad altri vantaggi e riduzioni

Organizzato da

Ambiente & Cultura

Inizia

01 Ottobre 2019

alle 20:00

Finisce

01 Ottobre 2019

alle 22:00

Come partecipare

PREZZO

  • 70,00 € intero
  • 60,00 € tesserati Ambiente & Cultura
  • 35,00 € ridotto per ragazzi dai 14 ai 18 anni accompagnati da un adulto partecipante
  • 120,00 € cumulativo per chi partecipasse anche a un altro corso
  • 50,00 € seguito a distanza con presentazioni PowerPoint e registrazioni audio delle lezioni

Prenotazioni obbligatorie entro sabato 28 settembre.

Numero di partecipanti: minimo 9, massimo 18.

Indirizzo: Chiesa di San Giuseppe, Via Alessandro Manzoni, Alba, CN, Italia

Chiesa di San Giuseppe

Chiesa di San Giuseppe, Via Alessandro Manzoni, Alba, CN, Italia
Direzioni ↝

Ambiente & Cultura

L’associazione di promozione sociale Ambiente e Cultura. I saperi archeologici storici e naturalistici del territorio (A&C) si è costituita nel luglio del 2010 ed è formata da un gruppo di giovani neolaureati o laureandi, per lo più partecipanti al corso promosso dal Comune di Alba per la formazioni di operatori specializzati nella didattica e guide dedicate al museo Federico Eusebio di Alba. Lo scopo ideale dell’associazione è creare maggiore partecipazione intorno ai beni culturali e ambientali del territorio, collaborandone alla valorizzazione con gli Enti gestori e aumentandone i legami con le popolazioni residenti.

Contatta l'organizzatore