Sommariva Perno

Sommariva Perno, dislocata sulla provinciale Alba-Carmagnola, è situata su un'altura molto amena. Oltre al castello, acquistato da Vittorio Emanuele II per l'amata Rosa Vercellana, sono da segnalare: la parrocchiale secentesca dello Spirito Santo, la chiesa di San Bernardino, con stucchi settecenteschi, la chiesa della frazione di Valle dei Rossi, con una "Pietà" del casalese Martino Spanzotti.

A maggio si svolge la "Sagra della fragola".

Storia

Di origini antichissime, il paese sorge nei pressi delle rovine della romana Paternum. Fin dal 1300 Sommariva appartenne alla famiglia dei Roero, che eressero l'attuale castello, passato poi ai Savoia. Fu Vittorio Emanuele II a fare del maniero il suo soggiorno preferito, sfruttandolo per numerosi incontri con Cavour e soprattutto con la donna del suo cuore, la "Bela Rosin".