Serralunga d’Alba — Fondazione Mirafiore

Laboratorio di resistenza: omaggio a Gianmaria Testa

Un omaggio al cantautore profondamente popolare e raffinato a cui questo territorio è molto legato

da sabato

17 Dicembre 2022

alle 18:30

a sabato

17 Dicembre 2022

alle 20:30

gianmariatesta- eventi

Il laboratorio

Giunto alla sua XII edizione, torna, dopo la pausa estiva Il Laboratorio di Resistenza permanente della Fondazione E. di Mirafiore.

“Un calendario ricco, con grandi personaggi, utile per riflettere sul presente, le innovazioni tecnologiche, la guerra, la politica, ma anche, certe volte, per distrarci dagli affanni del quotidiano e farci divertire”, dice Paola Farinetti, “E poi una novità: un vero e proprio laboratorio di Filosofia, in primavera, con chi la filosofia la sa raccontare e spiegare bene, con chi ne sa far capire tutta la necessità, soprattutto oggi: Matteo Saudino, meglio conosciuto come Barbasofia”

Fino al 25 aprile il teatro della Fondazione ospiterà incontri, letture, spettacoli, laboratori e momenti di approfondimento culturale, indagando i cambiamenti, le energie e le speranze della società di oggi.

Si alterneranno sul palco grandi nomi della letteratura, dello spettacolo, del giornalismo, dello sport e della politica per confrontarsi con quella che, ormai, è una vera e propria comunità consolidata, che riflette intorno ai valori fondamentali per migliorare il presente.

17 dicembre
Omaggio a Gianmaria Testa

con Giua, Walter Porro, Claudio Dadone e Filippo Bessone

Sabato 17 dicembre la musica torna a essere protagonista nel teatro della Fondazione con una serata dedicata al noto cantautore Gianmaria Testa, scomparso prematuramente sei anni fa e al quale in nostro territorio è particolarmente legato.

A rendergli omaggio un gruppo di amici musicisti: Giua, Walter Porro, Claudio Dadone e Filippo Bessone.

Gianmaria è stato un cantautore profondamente popolare e raffinato al tempo stesso, un cantautore dalla voce roca e vellutata che ha fatto della canzone nuda la sua vera forza.

Testi come piccole poesie che parlano di nebbie e di incontri, di solitudini e di colline, di amore e migranti e musiche che evocano il tango, il jazz, la bossanova, la habanera, il valzer e creano suggestioni calde, intense, che sanno avvolgere.

Il suo cantare immagini e sentimenti è semplice, di matrice popolare, tradizionale, vero e perciò vincente, oltrepassa banali paragoni e facili accostamenti e si deposita diretto nell’intimo e nell’animo di chi ascolta.

Organizzato da

Fondazione E. di Mirafiore

Inizia

17 Dicembre 2022

alle 18:30

Finisce

17 Dicembre 2022

alle 20:30

Come partecipare

Prenotazione tramite modulo online

Indirizzo: Fondazione Mirafiore, Via Alba, Serralunga D'alba, CN, Italia

Fondazione Mirafiore, Via Alba, Serralunga D'alba, CN, Italia
Direzioni ↝

Fondazione E. di Mirafiore

La Fondazione E. di Mirafiore, voluta da Oscar Farinetti, nasce con un obiettivo primario: risvegliare lo spirito critico promuovendo la crescita culturale in un ambiente ludico e piacevole. La dicitura E. di Mirafiore sta per “Emanuele di Mirafiore”, figlio naturale di Vittorio Emanuele II e della Bela Rosin, fondatore nel 1878 dell’azienda vitivinicola Casa E. di Mirafiore (che in futuro avrebbe preso il nome di Fontanafredda), personaggio eclettico, estroso e illuminato.