Alba — Centro storico città di Alba

Campanili stellati + Underground urban experience

L’Associazione culturale Colline e Culture propone un tour inedito per scoprire i lati nascosti della città di Alba romana e medievale

da domenica

09 Agosto 2020

alle 10:00

a domenica

09 Agosto 2020

alle 12:30

Da Piazza Risorgimento partirà una visita guidata con una guida abilitata che, insieme ad un’archeologa, vi porterà alla ricerca delle testimonianze ancora visibili in centro della città romana di Alba Pompeia.

Il tour prosegue nel museo archeologico sotto la Cattedrale di San Lorenzo per scoprire il percorso sotterraneo che conserva importanti testimonianze del periodo romano e medievale.

Il tour inoltre offre l’occasione di entrare e salire sul campanile della Cattedrale, straordinariamente aperto solo per i partecipanti al tour cittadino e scoprire la sorprendente struttura campanaria di origine romanica, nonché di ammirare la città da una prospettiva insolita e sorprendente.

La visita si svolgerà nel rispetto delle norme di distanziamento sociale ed in osservanza della normativa in materia di sicurezza.

Organizzato da

Associazione culturale Colline e Culture

Inizia

09 Agosto 2020

alle 10:00

Finisce

09 Agosto 2020

alle 12:30

Come partecipare

Costo a persona

10,00 € adulti

3,00 € dai 6 ai 16 anni

Gratuito under 6 anni

3,00 € contributo per l’ingresso al museo e salita al campanile

Punto di ritrovo: davanti ai portali della Cattedrale di San Lorenzo

La partenza sarà garantita con un numero minimo di 10 partecipanti

Indirizzo: Piazza Risorgimento, Alba, CN, Italia

Centro storico città di Alba

Piazza Risorgimento, Alba, CN, Italia
Direzioni ↝

Associazione culturale Colline e Culture

L’Associazione Culturale Colline e Culture, con sede ad Alba, è nata nell’ottobre del 2013 per volontà di giovani albesi uniti da tempo dalla comune passione per l’arte e l’archeologia, tutti operanti stabilmente sul territorio in ambito museale ed in qualità di guide turistiche abilitate. L’associazione si occupa prevalentemente di studio e ricerca sul territorio e di valorizzazione del patrimonio culturale;  progetti di didattica per le scuole, collabora e opera stabilmente con l’Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Alba e soprattutto con il Museo della Cattedrale di Alba.