Cisterna d'Asti — Castello

I bambini e le persecuzioni razziali

Franco De Benedetti Teglio discute con Nicoletta Fasano del periodo storico in cui molti bambini furono vittima dell'emanazione delle leggi razziali

da lunedì

17 Febbraio 2020

alle 21:00

a lunedì

17 Febbraio 2020

alle 23:00

Franco De Benedetti Teglio

Classe 1937, è un Hidden child, un bambino nascosto.

A causa dell’emanazione delle leggi razziali, è obbligato a trascorrere i suoi primissimi anni di vita nascosto prima in Italia e poi all’estero, quotidiana è la paura di essere scoperto e catturato insieme alla sua famiglia che, fortunatamente riesce a salvarsi.

In ogni caso, quegli anni difficili determinano conseguenze pesantissime per la sua vita.

Dopo il diploma ha lavorato come consulente di direzione aziendale e dal 2001 ha cominciato a ricostruire il suo passato: dal 2005 svolge incontri di testimonianza e sensibilizzazione nelle scuole e per adulti.

Nel 2008 ha realizzato per le biblioteche civiche torinesi la mostra “17 novembre 1938: lo Stato Italiano emana le leggi razziali”.

Nicoletta Fasano

Storica, ricercatrice dell’Israt.

Organizzato da

Museo Arti e Mestieri di un Tempo

Inizia

17 Febbraio 2020

alle 21:00

Finisce

17 Febbraio 2020

alle 23:00

Come partecipare

Ingresso libero

Si ricorda che gli incontri sono validi per l’aggiornamento degli insegnanti di ogni ordine e grado.

Indirizzo: Piazza Maggiore Hope, ., 14010 Cisterna D'asti AT, Italia

Castello

Piazza Maggiore Hope, ., 14010 Cisterna D'asti AT, Italia
Direzioni ↝

Museo Arti e Mestieri di un Tempo

Il museo  di Cisterna, fondato nel 1980 da un gruppo di volontari, nel corso di questi decenni  è diventato  il museo etnografico più importante del Piemonte. All’interno delle 23 stanze distribuite sui tre piani del castello sono illustrate 25 botteghe, attraverso gli oggetti e gli arredi che venivano utilizzati nel passato. Gli attrezzi  sono stati  raccolti, restaurati e sistemati dai volontari nelle stanze del castello. Un punto di forza del progetto museale è rappresentato dal collegamento con le realtà che, nel territorio del Roero e dell’Astigiano, operano nel settore culturale. Sono nati, così i progetti della Rete Museale Roero Monferrato e la collaborazione a quelli dell’Ecomuseo delle Rocche del Roero e del Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese.