Letture golose

Mal di testa da vino? 3 trucchi per farlo sparire e 3 Miti da Sfatare

Ottobre 29, 2020

Siete tra coloro che ad ogni bicchiere di vino corrisponde un bel mal di testa?

Pregate ogni volta che viene riempito il calice di non cadere vittima di emicranie, giramenti di capo e testa pulsante?

Ho capito: siete tra quelli che dicono “No, grazie… “ di fronte ad un delizioso bicchiere di rosso al motto “Prevenire è meglio che curare”.

Cari amici, oggi è il vostro giorno fortunato per almeno due motivi: esistono rimedi che potete mettere in atto e la percentuale di persone effettivamete incurabili è minima.

Ci sono infatti tre trucchi che possono davvero esservi d’aiuto.

#1 – Accompagnate un bicchiere d’acqua
ad ogni bicchiere di vino

Non bisogna mai dimenticare l’idratazione ed è facile dimenticarsene perché in effetti state già bevendo… vino!

Prendete quindi l’abitudine di sorseggiare prima di un bicchiere di vino un po’ d’acqua. Il Vostro cameriere potrà aggrottare la fronte… Ma la vostra, di fronte, alla lunga vi ringrazierà.

Anche se siamo nelle Langhe e sembra che dai rubinetti esca vino, consumare tanta acqua permette di reidratare l’organismo e ripristinare i liquidi perduti a causa dell’alcol.

Non bisogna mai dimenticare l’idratazione ed è facile dimenticarsene perché in effetti state già bevendo… vino!

Una buona idratazione favorisce l’espulsione di una piccola quantità di etanolo tramite urine e sudore (che insieme al respiro rappresentano le vie ausiliarie alla detossificazione epatica).

Oltre alla tecnica di alternare un bicchiere di vino con un bicchiere di acqua, bere acqua si rivela molto utile appena prima di coricarsi e appena rialzati dal letto!

Non avere fretta di dare la colpa al vino se non bevi abbastanza acqua.

#2 – Non accompagnate il vino
a cibi zuccherati

L’unica cosa peggiore di un mal di testa “da vino” è un mal di testa potenziato dalla combinazione vino-zucchero.

Crostata ricotta e cioccolato

Certo, confetti e torte saranno anche speciali se accompagnati da un buon vino, ma anche se sembra incredibile, la combinazione dello zucchero legata al vino peggiora il mal di testa! Quindi, se siete particolarmente sensibili, lasciate i dolci alle vostre abbuffate di mezzanotte.

#3 – Consuma il vino
con alimenti senza lieviti

Chi a  priori sa già di essere sensibile all’alcool o allo lievito dovrebbe andarci cauto con il vino poiché li contiene entrambi.

Se state cercando di controllare l’assunzione di lievito non consumate vino con formaggi a pasta dura e pane (anche se sembra un’assurdità).

Che cosa causa il mal di testa?

Molte persone le prime volte che bevono vino accusano mal di testa.

Dai, si può sicuramente fare meglio di così

Questo può essere portato dalla scelta di un vino “da quattro soldi” (leggi: vino in cui non si sappia bene cosa c’è dentro), che può risultare adulterato specialmente per i residui di zuccheri contenuti all’interno, zolfo, agenti chiarificanti o una percentuale di alcool più elevata per cercare di rendere il gusto migliore.

Questo può essere portato dalla scelta di un vino “da quattro soldi” (leggi: vino in cui non si sappia bene cosa c’è dentro)

Spesso i vini nel cartone sono quelli più insidiosi (anche se non è detto).

Mito da sfatare:
i solfiti nel vino causano il mal di testa

Nel 1980  la Food and Drug Administration scoprì che circa l’1% della popolazione è allergica ai solfiti.

A causa della preoccupazione per la salute della popolazione sensibile, vini superiori a 20 ppm (parti per milione) devono essere etichettati con la dicitura “contiene solfiti”. I solfiti si trovano naturalmente sulle uve e lo zolfo si aggiunge  in piccole quantità, all’inizio della fermentazione e prima dell’imbottigliamento.

Immagine cortesia di Vice.com

In genere i vini rossi hanno circa 50-350 ppm, mentre i vini bianchi ne hanno una quantità maggiore, circa 250-450 ppm, (a causa della estrema sensibilità alla luce, al calore e scolorimento).

La cartina di tornasole generale per la sensibilità ai solfiti è la frutta: mango e albicocche ne contengono circa 4-10 volte di più (1000-3000 ppm)

Un dato di fatto
le istamine causano infiammazione

Il Dr. Freitag del Diamond Headache Clinic di Chicago ha svolto una ricerca su come le istamine potrebbero essere colpevoli nel causare il mal di testa da vino rosso.

Gli alimenti che sono stati fermentati o invecchiati hanno livelli più elevati di istamina come il tofu, il tempeh, lo champagne, il vino rosso, il ketchup e i salumi stagionati.

Le istamine possono causare rossore infiammatorio e insonnia. Poiché la maggior parte delle istamine sono una delle cause di reazioni allergiche (simili a febbre da fieno), prendendo un anti-istaminico prima di bere si può risolvere il problema.

Altro mito da sfatare (?)
La sensibilità ai tannini

I tannini sono ciò che conferiscono il pigmento rosso al vino, il gusto amarognolo e la sensazione di bocca asciutta, ma è anche ciò che permette ai vini rossi di durare a lungo nel tempo.

Cioccolato, thé, soia contengono anch’essi una percentuale di tannini per cui la domanda è:

“Se non reagisco ai tannini contenuti in questi cibi e bevande con un forte mal di testa, perché invece mi viene con il vino?”

Forse la causa è che non sono i tannini!

 La teoria dell’aumento dei livelli di Tiramina

La Tiramina è una delle principali sostanze a cui sono imputati gli effetti legati all’ubriachezza ed al conseguente mal di testa, causato da una vasodilatazione seguita da una repentina vasocostrizione che rende instabile la pressione intracranica.

Cibi ricchi di tiramina sono: formaggi stagionati, carni lavorate (salumi e insaccati), salsa di soia, vino rosso, pesce, cioccolato, banane e bevande alcoliche in genere. Nella maggior parte dei casi, la cefalea e l’ emicrania è dovuta a fattori comportamentali e non esistono stime precise sulla percentuale dei mal di testa riconducibili all’alimentazione.

Il fatto di evitare alimenti specifici potrebbe rappresentare una cura per il mal di testa cronico, anche se spesso è il risultato di una complessa combinazione di fattori non imputabili solo al consumo di vino.

In ogni caso, ricordati di bere sempre acqua a sufficienza e nonostante le tue teorie non dare esclusivamente la colpa al vino quando avvertirai i sintomi del mal di testa!