Alba — Museo Diocesano

45 metri sopra Alba, speciale Dalle pietre alle carte

Due speciali occasioni di visita per far conoscere la storia della città e della Cattedrale raccontandone le sue pietre e le sue carte

da sabato

11 Maggio 2024

alle 15:30

a sabato

11 Maggio 2024

alle 18:00

alba_tramonto - eeventi

In occasione delle Giornate di valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico, sabato 11 maggio, il Museo Diocesano ospita due speciali occasioni di visita per far conoscere la storia della città e della Cattedrale di Alba raccontandone le sue “pietre” e le sue “carte”.

Le guide del Museo Diocesano vi accompagneranno fino a 45 metri di altezza: il campanile romanico della Cattedrale di Alba è uno dei monumenti più rappresentativi della città e ne caratterizza lo skyline del centro insieme alle torri medievali.

Salendo lungo gli scalini tra le mura dei due campanili si raggiunge infatti la sommità dell’antica torre e da qui si può ammirare dall’alto la “città dalle 100 torri”.

La visita continuerà insieme all’archivista, un’occasione unica per “leggere” la storia della Cattedrale anche attraverso le antiche pergamene e i documenti dell’Archivio diocesano Mons. Brizio.

I documenti

Tra i documenti più significati, si potrà ammirare la copia fedele del Rotulo di San Teobaldo, la fonte più antica di cui siamo a conoscenza sulla vita del santo morto nel 1150, un rotolo in pergamena palinsesto al recto che riporta la vita, la narrazione di diversi miracoli ed il ritrovamento delle spoglie di San Teobaldo, compatrono della città di Alba;

Il Libro dei Conti redatto in occasione della ricostruzione della Cattedrale alla fine del XV secolo.

Liber Mortuorum su cui, per cinque secoli, vennero annotate le morti del clero e dei notabili albesi, con l’indicazione di eventuali legati alla Cattedrale o al Capitolo.

Il pomeriggio si concluderà, per tutti i partecipanti, con una merenda nel giardino fiorito della canonica del Duomo.

Sono previsti due turni di visita: ore 15:30 e ore 17:00.

Organizzato da

MUDI – Museo Diocesano di Alba

Inizia

11 Maggio 2024

alle 15:30

Finisce

11 Maggio 2024

alle 18:00

Come partecipare

Visita guidata + merenda

10,00 € adulti

5,00 € adulti abbonati Torino Musei

6,00  € ridotto dai 6 ai 14 anni

3,00 € ridotto dai 6 ai 14 anni abbonati Torino Musei

Gratuito: under 6 anni

Durante la visita guidata verranno creati gruppi con posti limitati pertanto è obbligatoria la prenotazione.

Indirizzo: MuDi - MUSEO DIOCESANO ALBA La Cattedrale Sotterranea, Piazza Rossetti, Alba, CN, Italia

Museo Diocesano

MuDi - MUSEO DIOCESANO ALBA La Cattedrale Sotterranea, Piazza Rossetti, Alba, CN, Italia
Direzioni ↝

MUDI – Museo Diocesano di Alba

Il Museo Diocesano di Alba nasce nel 2012 ed è il risultato di una campagna di scavo archeologico condotta tra il 2007 e il 2012 all'interno della Cattedrale di San Lorenzo. Il Museo ospita il lapidario, una raccolta eterogenea di pietre e marmi databili tra il I secolo e il XVII. Visitando il percorso archeologico sotterraneo si possono riscoprire le origini della città romana di Alba Pompeia, i resti della cattedrale paleocristiana e le sue trasformazioni fino al XII secolo.



  • 10 Apr 30 Giu

    L'ora più soddisfacente della giornata da passare nella piazza della città, a sorseggiare ottimi drink e godersi la vista sulle colline

    Bistagno Wine & Food


  • 28 Apr 02 Giu

    Un' esperienza sensoriale indimenticabile tra i filari con passeggiata, visita alla cantina, aperitivo e pranzo sotto il sole delle Langhe

    Alba Wine & Food

    pranzo in vigna - eventi

  • 28 Mag 02 Giu

    Oltre 100 opere di Guercino e di artisti coevi per presentare la grande arte del Maestro emiliano e insieme raccontare il mestiere e la vita dei pittori del Seicento

    Torino Mostre


  • 28 Mag 02 Giu

    Una riflessione per immagini sulla fragilità del nostro ecosistema e sull’importanza della sua difesa

    Torino Mostre

    Cristina Mittermeier con National Geographic

  • 28 Mag 02 Giu

    La mostra di Paolo Vergnano è un florilegio di elementi presi dalla natura zoologica in ambienti reali, animali come zebre, pellicani o giraffe, che creano atmosfere surreali e oniriche

    Alba Mostre

    Paolo Vergnano

  • 28 Mag 02 Giu

    Una performer dal vivo, musica elettronica e proiezioni dall’alto in un ambiente pervaso dal fumo. Luce e corpo si animano, si dividono, si inseguono, per poi sparire nel nulla

    Torino Cultura & Cinema


  • 28 Mag 02 Giu

    Scanzonato, irriverente, desantificante, profondamente accusatorio, terribilmente onesto. E sempre, imprescindibilmente, appassionato

    Torino Cultura & Cinema


  • 28 Mag 02 Giu

    Una storia di rigenerazione sociale, che avviene grazie a uno degli strumenti più potenti in possesso dell'essere umano: l’immaginazione

    Torino Cultura & Cinema


  • 28 Mag 02 Giu

    In scena un’attrice, molte personalità e altrettanti personaggi. Alternando narrazione, dialoghi e monologhi la protagonista condivide un percorso, una sfida, una trasformazione

    Torino Cultura & Cinema


  • 28 Mag 02 Giu

    Citazioni di brani classici e contemporanei danno vita a questa storia “raccAntata”, in cui l'attrice sfrutta la loop station per registrare dal vivo diversi suoni fino a creare una sorta di orchestra vocale

    Torino Cultura & Cinema


  • 28 Mag 02 Giu

    È uno spettacolo ironico e raccapricciante, ma allo stesso tempo l'unica testimonianza vivente di una cultura marcia che ha insozzato per secoli il nostro pianeta

    Torino Cultura & Cinema


  • 28 Mag 02 Giu

    Ofelia, Polonio, la regina e il re Claudio sono, grazie alle meravigliose maschere originali, personaggi deformati, consunti e trasformati dall’immaginazione dello stesso Amleto

    Torino Cultura & Cinema