Alba

Posata sulla destra del Tanaro, Alba attira ed elabora, di tutto questo angolo del Piemonte, la produzione e l’iniziativa, ne rappresenta gli interessi e ne interpreta le aspirazioni

Il castello di Grinzane Cavour

Dalle Langhe – I nuovi vini del 2014

Con la primavera, si sa, in campagna torna la vita. Gli agricoltori tornano (più frequentemente) nei campi, ritorna il verde e ritornano pollini e acari, con buona pace per gli allergici. Con la primavera infine, iniziano ad arrivare in bottiglia le nuove annate dei vini: abbiamo così colto l’occasione per aggiornare una parte della selezione […]

Toma piemontese

La Toma piemontese

Secondo alcuni studiosi il nome “Toma piemontese” deriverebbe da vocaboli francesi “Tome” o “Tomme” con i quali si indicano formaggi analoghi che si fabbricano sugli alpeggi della Savoia…

Il Testun

Si produce con prevalente latte di pecora, anche addizionato di latte vaccino. Si porta il latte a circa 37° C aggiungendo caglio; dopo la coagulazione e la rottura della cagliata viene lasciata depositare circa un ora. La massa viene raccolta, impastata, posta in fascere e pressata.

Lasagne al sangue

Lasagne al sangue

Nella forma attuale le Lasagne al sangue costituiscono un piatto armonico, ricco, morbido nella graduata mescolanza delle lasagne fatte a mano con il sangue e gli altri ingredienti, gustoso.

Fonduta con Tartufo

Fonduta con tartufi

Ritagliate la fontina a dadini e ponetela in un recipiente più alto che largo coprendola di latte. Lasciate stare così per qualche ora.
Mettete in una casseruola 100 grammi di burro e per ogni 100 grammi di fontina un tuorlo d’uovo.

Nebbiolo d’Alba DOC 2009 – Manera

Nella frazione di San Rocco Seno d’Elvio, in provincia di Alba (Cuneo), sorge l’azienda a conduzione familiare Manera che ormai da generazioni vinifica i migliori vini piemontesi come la Barbera, il Barbaresco, il Dolcetto ed il Nebbiolo. Ed è proprio quest’ultimo che oggi andiamo ad assaggiare: il Nebbiolo d’Alba d.o.c. 2009. Uno tra i vini […]

Diano d’Alba

A pochi chilometri da Alba, dai bastioni del suo castello si possono ammirare i vigneti della zona del Barolo e le colline delle Langhe che fanno oggi parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità

La Morra

La Morra, nella zona di produzione tipica del vino Barolo, è situato a 13 chilometri da Alba e comprende le frazioni Annunziata, Berri, Rivalta e Santa Maria. E’ luogo di svago e vacanza, grazie alla sua posizione invidiabile sull’alto della collina. Sulla piazza centrale del paese si affacciano la barocca chiesa di San Martino e […]

Sommariva Perno - Panorama

Sommariva Perno

Sommariva Perno, dislocata sulla provinciale Alba-Carmagnola, è situata su un’altura molto amena. Oltre al castello, acquistato da Vittorio Emanuele II per l’amata Rosa Vercellana, sono da segnalare: la parrocchiale secentesca dello Spirito Santo, la chiesa di San Bernardino, con stucchi settecenteschi, la chiesa della frazione di Valle dei Rossi, con una “Pietà” del casalese Martino […]

Nebbiolo d’Alba DOC 2012 – Fabrizio Battaglino

Il Nebbiolo è uno dei vitigni di maggior pregio, usato per la produzione di vini di altissima qualità come il Barolo ed il Barbaresco, nonchè per lo stesso Nebbiolo. Il suo nome deriva da “nebbia” autunnale presente durante la vendemmia tardiva (di fine ottobre) ma potrebbe anche riferirsi al colore appannato degli acini (detti a […]

Nebbiolo d’Alba DOC 2012 Colla – Fabrizio Battaglino

Dalla cantina Battaglino ci apprestiamo a degustare un vino rosso piemontese d’eccellenza, il Nebbiolo d.o.c 2012 Colla Coltivato nella provincia di Cuneo sulle colline del Roero, questo prestigioso vitigno di origini antiche ci regala un vino dal color rosso rubino intenso con leggeri riflessi granati che ne rivelano un carattere deciso, capace di ammaliarci fin […]

Paté di fegato

Paté di fegato

Lavare bene, in acqua corrente, 500 grammi di fegato di vitello e di pollo (in parti uguali); tagliare a fettine sottili, rosolare nel burro con un rametto di rosmarino ed erba salvia; aggiungere mezzo bicchiere di Marsala e cuocere lentamente per venti minuti.

Fritto misto alla Piemontese

Fritto misto alla piemontese

E’ il più barocco dei piatti albesi; barocco per l’abbondanza e la varietà dei componenti, barocco per la ricchezza sovrabbondante dei sapori, talora anche contrastanti, agretti, dolci, amarognoli.

Finanziera alla Cavour

Finanziera alla Cavour

Pare che si dica “finanziera” perché al Cambio, famoso ristorante un po’ esclusivo di Torino, veniva servita in particolare ai personaggi della finanza locale che la gradivano molto, come a dire “la pietanza dei grossi finanzieri”.