Asti — Piazza Vittorio Alfieri

Palio di Asti

L'imponente corteo storico per vie cittadine del centro e l'animosa e appassionata corsa a pelo di 21 cavalli

da domenica

03 Settembre 2023

alle 10:00

a domenica

03 Settembre 2023

alle 19:00

Palio di Asti - eventi

Domenica 3 settembre si corre il Palio di Asti e la città torna indietro nel tempo di quasi 750 anni, fino al 1275, anno in cui si corse il primo Palio vicino alle mura della allora nemica città di Alba.

Oggi il Palio si tiene nella centralissima Piazza Alfieri, dove 21 cavalli si sfidano in una corsa a pelo (senza sella) in rappresentanza di altrettanti Borghi, Rioni e Comuni.

Una delle feste popolari più suggestive del territorio nazionale che ogni anno unisce la città e i borghi circostanti e raccoglie migliaia di turisti, appassionati e curiosi che arrivano ad Asti per vivere un weekend di storia e tradizione.

La giornata del Palio, tradizionalmente la prima domenica di settembre, è solo il culmine di un fine settimana di festa, colori, cultura e gastronomia.

La domenica

Ore 10:00 La cerimonia

La domenica del Palio inizia con la cerimonia della benedizione del cavallo e del fantino nelle chiese cittadine.

Ore 11:00 L’esibizione

La mattinata termina con l’esibizione, in Piazza San Secondo, degli sbandieratori dell’A.S.T.A: il biglietto da visita del Palio di Asti in Italia e nel mondo.

Il Gruppo, composto da circa 80 atleti tra tamburini e sbandieratori, offre una spettacolare varietà di esibizioni.

I costumi sono fedeli riproduzioni medievali e le bandiere presentano i colori dei Borghi, Rioni e Comuni che corrono il Palio.

Ore 14:00 La sfilata

L’affascinante sfilata storica del Palio, la più grande d’Italia, con 1200 figuranti.

Un imponente corteo che rievoca la storia medievale della città tra il XII e XV secolo.

I costumi, fedeli riproduzioni d’epoca, sono realizzati dalle sartorie teatrali e si ispirano a dipinti e affreschi di età medievale.

La sfilata è il frutto di un lavoro minuzioso e certosino per trovare tessuti, fogge e accessori, acconciature e attrezzature storicamente coerenti.

Percorso: Piazza Cattedrale, Via Caracciolo, Via Carducci, Via Giobert, Corso Alfieri, Via Gobetti, Via Garibaldi, Via Gardini, Piazza Alfieri.

Il corteo è aperto dal Gruppo del Capitano del Palio e dagli sbandieratori dell’A.S.T.A.

Ore 16:00 La gara

In Piazza Alfieri, il Mossiere dà il via al Palio.

Corsa del Palio con cavalli montati a pelo (senza sella). Tre batterie (due da sette cavalli, una da sei).

I fantini si sfideranno per aggiudicarsi la gloria e l’ambito Drappo.

Ore 17:00 Gli sbandieratori

Esibizione degli sbandieratori.

Ore 18:00 La seconda gara

Finale da nove cavalli ed assegnazione del Palio.

Il Palio di Asti è un evento atteso e sentito ora come nel XIII secolo, che negli anni evolve pur rimanendo sempre sé stesso, nella più profonda cura, rispetto e sicurezza dei suoi protagonisti: i cavalli, i fantini e gli spettatori.

Una tradizione lunga secoli che nonostante il passare del tempo conserva intatta la magia della storia e tramanda un senso di comunità unico, capace di affascinare e tenere unita una città.

I partecipanti

Ecco i 21 partecipanti e i loro colori:

Comune di BALDICHIERI – argento, azzurro e oro

Comune di CASTELL’ALFERO – azzurro, bianco e oro

Comune di SAN DAMIANO – rosso e blu

Comune di MONTECHIARO –  bianco e celeste

Comune di CANELLI – bianco e azzurro

Comune di NIZZA MONFERRATO – giallo e rosso

Comune di MONCALVO – bianco e rosso

Rione SAN SECONDO – bianco e rosso

Borgo SAN MARZANOTTO – oro e blu

Borgo SANTA MARIA NUOVA – rosa e azzurro

Rione SAN PAOLO – oro e rosso

Rione SAN SILVESTRO – oro e argento

Rione SAN MARTINO SAN ROCCO –  bianco e verde

Borgo TORRETTA – bianco, rosso e blu

Borgo VIATOSTO – bianco e azzurro

Borgo SAN PIETRO – rosso e verde

Borgo TANARO TRINCERE TORRAZZO – bianco e azzurro

Borgo SAN LAZZARO – giallo e verde

Borgo DON BOSCO – giallo e blu

Rione SANTA CATERINA – rosso e celeste

Rione CATTEDRALE – bianco e azzurro

Un po’ di storia

Secondo il cronista Ogerio Alfieri, antenato del più noto Conte Vittorio, la città di Asti

..nell’anno del Signore 1280 era colma di ricchezze, chiusa da solide e recenti mura e costituita quasi interamente da molti edifici, torri, palazzi e case da poco costruite.

Nella descrizione, precisa e puntuale, Ogerio cita le buone qualità dei cittadini astesi giudicandoli

…assennati e nobili, ricchi e potenti; in caso di necessità la città può contare su seicento cavalieri dotati di due cavalli…il contado può fornire centosessanta cavalieri dotati di un cavallo o di una cavalla….

In quegli anni gli astigiani davano vita alla corsa del Palio.

La prima notizia certa della corsa risale al 1275 anno in cui, secondo Guglielmo Ventura, speziale di professione e cronista per diletto, gli astigiani corsero il Palio per dileggio, sotto le mura della nemica città di Alba, portando danni e devastazioni alle vigne.

Oggi la città conserva un tessuto urbano testimonianza dei fasti di un tempo.

Le torri e le caseforti i palazzi medievali e le caratteristiche vie del centro storico fanno da scenario alla affascinante rievocazione storica del Palio.

Sono ventuno i contendenti che nei giorni della vigilia hanno vigorosamente tentato di propiziare la vittoria con cene, riti scaramantici e burle nei confronti dei borghi avversari, sino all’ultimo confronto in campo, preceduto dal corteo, composto da oltre milleduecento figuranti in costume medievale.

Dopo molto impegno, tanta passione e altrettanti affanni uno soltanto potrà stringere tra le mani il drappo cremisino con le insegne della città e l’immagine del Santo Patrono.

Per tutti la festa incomincia già il fine settimana precedente con la presentazione dell’anteprima del corteo, il Palio degli sbandieratori, il mercatino, e le prove in pista per saggiare le forze in campo, in un crescendo da cardiopalma.

Ma per capire il Palio è necessario esserci, calarsi nella festa, magari seguendo direttamente le vicende di uno dei ventuno partecipanti.

Dagli sguardi dei borghigiani, che hanno lavorato un anno intero, si capirà che cosa significa la passione viscerale, l’attaccamento ai colori, la voglia di vincere, la gioia della vittoria o l’amarezza della sconfitta.

Organizzato da

Comune di Asti

Inizia

03 Settembre 2023

alle 10:00

Finisce

03 Settembre 2023

alle 19:00

Come partecipare

E' possibile vedere il corteo lungo le vie cittadine del centro storico, mentre per la corsa ci sono svariate tribune che potranno essere occupate tramite l'acquisto dei biglietti.

I biglietti possono essere prenotati inviando una mail a biglietteriapalio@comune.asti.it

Dettagli sul sito 

Indirizzo: Piazza Vittorio Alfieri, Asti, AT, Italia

Piazza Vittorio Alfieri

Piazza Vittorio Alfieri, Asti, AT, Italia
Direzioni ↝

Comune di Asti

Asti è conosciuta in tutto il mondo per i suoi vini, in particolare l'Asti spumante. Proprio per questo, ogni anno, viene organizzato un concorso enologico denominato la Douja d'Or. Celebri sono anche il suo Palio storico, manifestazione tra le più antiche d'Italia e il Festival delle sagre astigiane, una manifestazione enogastronomica dove oltre 40 pro loco della provincia di Asti propongono le loro specialità gastronomiche, accompagnate da vini DOCG astigiani.



  • 10 Apr 30 Giu

    L'ora più soddisfacente della giornata da passare nella piazza della città, a sorseggiare ottimi drink e godersi la vista sulle colline

    Bistagno Wine & Food


  • 28 Apr 02 Giu

    Un' esperienza sensoriale indimenticabile tra i filari con passeggiata, visita alla cantina, aperitivo e pranzo sotto il sole delle Langhe

    Alba Wine & Food

    pranzo in vigna - eventi

  • 04 Mag 26 Mag

    La mostra è un viaggio attraverso resine, plastiche, colle da legatoria e materiali organici che plasmano e danno vita a quella che l’artista ama definire “la poetica del silenzio"

    Bra Mostre


  • 21 Mag 26 Mag

    Oltre 100 opere di Guercino e di artisti coevi per presentare la grande arte del Maestro emiliano e insieme raccontare il mestiere e la vita dei pittori del Seicento

    Torino Mostre


  • 21 Mag 26 Mag

    Una riflessione per immagini sulla fragilità del nostro ecosistema e sull’importanza della sua difesa

    Torino Mostre

    Cristina Mittermeier con National Geographic

  • 21 Mag 26 Mag

    Una mostra che fa il punto del percorso artistico e della storia tormentata di questo visionario pittore, con oltre 90 opere

    Torino Mostre

    Antonio Ligabue

  • 21 Mag 26 Mag

    La mostra di Paolo Vergnano è un florilegio di elementi presi dalla natura zoologica in ambienti reali, animali come zebre, pellicani o giraffe, che creano atmosfere surreali e oniriche

    Alba Mostre

    Paolo Vergnano

  • 21 Mag 26 Mag

    L'ultima occasione per visitare una straordinaria mostra sul Barocco italiano con opere di artisti immortali

    Mondovì Mostre

    maria maddalena in estasi - eventi

  • 21 Mag 24 Mag

    Nicholas sogna di diventare un campione di nuoto, ma un evento irreparabile lo costringe a fare i conti con i propri tormenti d'infanzia e la sua vera natura

    Torino Cultura & Cinema


  • 21 Mag 26 Mag

    Parzialmente stremata è un comedy show oppure un tavolo, o una bottiglia. Definitelo come volete

    Torino Cultura & Cinema


  • 21 Mag 26 Mag

    Ridicola è la storia di una prostituta, la storia di una donna e del suo dolore, un dolore silenzioso e sapientemente nascosto agli occhi di un mondo che vede e che finge di non vedere

    Torino Cultura & Cinema


  • 21 Mag 26 Mag

    un monologo semi-autobiografico in cui un'attrice vorrebbe parlare con il pubblico ma viene costantemente interrotta da sua madre, una spogliarellista straniera

    Torino Cultura & Cinema