Camerana

Camerana è un comune sparso, formato da più borgate tra le quali quella di Villa, caratterizzata da una torre medievale, ne costituisce il capoluogo e conserva tutti i principali monumenti. La torre, che rappresenta il simbolo del paese, è del 1268. Altro edificio degno di rilievo è la chiesa dell'Annunziata in stile barocco, opera dell'architetto monregalese Francesco Gallo, eretta nel 1759, la cui navata centrale è costruita interamente in pietra.

La maggior parte degli abitanti si trova nelle restanti borgate poste sul fondovalle Bormida: ricordiamo in particolare le frazioni Gabutti e Contrada.

Attorno alla frazione di San Giovanni Belbo la vallata si amplia e forma una conca particolarmente invitante per passeggiate ed escursioni.

Le manifestazioni principali sono quelle dedicate a San Giovanni e all'Annunziata durante il periodo estivo.

Storia

Il paese trova citazione fin dal 967, quando è annoverato tra i possedimenti della curia vescovile di Savona. Nel corso degli anni finì sotto vari dominatori, tra i quali i Del Carretto, che in zona avevano proprietà ovunque.

Con il trattato di Cherasco del 1631, divenne proprietà di casa Savoia.

Crediti foto saporidilanga.com