Cervere — Anfiteatro dell'Anima

Anima festival: Antonello Venditti

Il concerto del cantautore romano, nella spettacolare cornice dell'Anfiteatro dell'Anima

da domenica

21 Luglio 2024

alle 21:00

a domenica

21 Luglio 2024

alle 23:00

L’artista

Dopo un primo periodo trascorso a prendere lezioni di pianoforte, Antonello matura un approccio più personale e inizia a scrivere canzoni, la prima delle quali è “Sora Rosa”.

E’ lui stesso a presentarla agli amici del Folkstudio, il prestigioso ritrovo romano dell’allora nascente circuito folk impegnato giovanile, come Giorgio Lo Cascio e Francesco De Gregori.

Con loro Venditti inizia a tenere i suoi primi concerti e con Francesco De Gregori nel 1971 realizza l’album Theorius Campus (IT), nel quale ognuno dei due artisti ha a disposizione una facciata.

Dopo il successo di “Roma Capoccia”, Antonello Venditti si trasferisce a Milano per incidere il suo primo vero album come solista, L’orso bruno (1973, IT).

Segue il primo cambio di etichetta della sua carriera, che lo porta dalla IT alla RCA, allora punto d’approdo per tutti i cantautori più innovativi della scena musicale italiana.

E proprio per la RCA Venditti incide in due giorni e due notti uno dei suoi album migliori, Le cose della vita (1973, RCA), che prende il titolo da una delle sue più belle canzoni.

A quel disco segue un album decisamente più difficile e poco premiato come Quando verrà Natale (1974, RCA), nonostante la presenza di buone canzoni come “Campo De’ Fiori”, “A Cristo”, “Marta” e la title-track.

Ma in quell’anno Venditti pubblica un’altra canzone che si rivelerà cruciale per la sua carriera: si tratta di “Roma”, un brano romanista più che romanesco, che si presta comunque ad essere interpretato come una dichiarazione d’amore (e del resto non sarà né la prima né l’ultima) del cantautore alla sua città.

L’anfiteatro

A contatto con la natura è visivamente abbracciato dalla cerchia delle Alpi, col Monviso da un lato e i dolci declivi delle colline delle Langhe dall’altro.

Una gradinata scende verso il palco, chiuso alle spalle da quinte composte da grandi blocchi di pietra “da scogliera”, massi recuperati che danno alla costruzione un senso arcaico di solidità, quasi a voler sfidare il tempo.

Un palcoscenico a contatto del cielo davanti a una platea realizzata sul declivio erboso, con piccoli terrazzamenti digradanti fino allo specchio d’acqua che separa il pubblico dalla scena dominata al centro della scena dalla scultura “Anima”: una grande maschera di sette metri, commissionata all’artista saluzzese Germana Eucalipto.

L’opera vuole esprimere il significato del progetto: un luogo dedicato all’arte, alla musica, al teatro.

Organizzato da

Anima Festival

Inizia

21 Luglio 2024

alle 21:00

Finisce

21 Luglio 2024

alle 23:00

Come partecipare

Biglietti in vendita tu Ticket One e nei circuiti di vendita abituali

Indirizzo: Anfiteatro dell'Anima, Salita Mina, Cervere, CN, Italia

Anfiteatro dell'Anima

Anfiteatro dell'Anima, Salita Mina, Cervere, CN, Italia
Direzioni ↝

Anima Festival

L’Anfiteatro  ospita oltre 3000 posti a sedere, posti ad anfiteatro crescente, su gradoni scenografici rivestiti in pietra di Luserna, con una percezione sonora e visiva godibile da ogni punto della location. Immersa nel silenzio delle colline cuneesi, come in una dimensione sospesa nel tempo, dove potersi rifugiare per staccare la spina per il tempo di un concerto da ricordare come un’emozione.



  • 01 Giu 14 Set

    Una splendida esperienza enogastronomica da non perdere con visita in cantina, aperitivo e cena per scoprire l'autenticità delle Langhe

    Alba Wine & Food


  • 11 Lug 16 Lug

    Per la mostra Daniele de Lorenzo ha scelto cinque tele che sono collegate a tre discipline: Letteratura, Musica e Pittura, rispettivamente rappresentate dai volti di Italo Calvino, Lucio Battisti, Franco Battiato, Brian Eno e Gerhard Richter.

    Agliano Terme Mostre


  • 16 Lug 21 Lug

    Oltre 100 opere di Guercino e di artisti coevi per presentare la grande arte del Maestro emiliano e insieme raccontare il mestiere e la vita dei pittori del Seicento

    Torino Mostre


  • 16 Lug 21 Lug

    Torino celebra il tricentenario del Museo di Antichità, formatosi nel 1724, con una serie di iniziative promosse dai Musei Reali per valorizzare le numerose anime che l’Istituzione ha avuto nel corso di tre secoli di vita

    Torino Mostre


  • 16 Lug 21 Lug

    Una riflessione per immagini sulla fragilità del nostro ecosistema e sull’importanza della sua difesa

    Torino Mostre

    Cristina Mittermeier con National Geographic

  • 16 Lug 21 Lug

    La mostra di Paolo Vergnano è un florilegio di elementi presi dalla natura zoologica in ambienti reali, animali come zebre, pellicani o giraffe, che creano atmosfere surreali e oniriche

    Alba Mostre

    Paolo Vergnano

  • 16 Lug 19 Lug

    A Mondovì, dopo il Caravaggio, arriva Andy Warhol: maestro delle immagini da poster con le sue icone senza tempo oltre che padre della Pop Art

    Mondovì Mostre


  • 16 Lug

    Camminate notturne con animazioni dedicate alle morgane, donne fuori dagli schemi, ed approfondimenti storici, botanici, artistici, archeologici: passeggiata con introduzione al Bagno di foresta

    Bra Passeggiate & Outdoor

    notturni nelle rocche - eventi

  • 16 Lug

    Sei serate all'insegna della musica per rendere la città una meta turistica legata alla musica

    Barolo Musica & Nightlife

    muscia classica - eventi

  • 16 Lug

    Francesco De Gregori si esibirà con la sua band il 16 luglio portando sul palco i suoi classici intramontabili, in una serata all’insegna della grande musica d’autore.

    Asti Cultura & Cinema


  • 16 Lug

    In scena la sera di martedì 16 luglio al Belvedere di La Morra (CN) il duo che esplora l'instabilità dell'acqua nel mondo contemporaneo

    La Morra Cultura & Cinema


  • 16 Lug

    I Terconauti mostrano la propria vita quotidiana con una persona autistica, evidenziandone la normalità e sfatando pregiudizi e stereotipi sullo spettro autistico

    Calamandrana Alta Cultura & Cinema