Monesiglio

Adagiato sulle prime pendici delle colline che separano la valle Bormida dalla valle Uzzone, Monesiglio è dominato dalla mole del maestoso castello, mentre è di buon interesse artistico la chiesa parrocchiale di Sant'Andrea.

Monesiglio - panorama

Nella frazione di S. Biagio il santuario di Santa Maria di Acqua Dolce, del 1200, si presenta con struttura romanica a tre navate.

Alla Madonna venerata in questa chiesa viene dedicata la festa patronale, che si svolge la prima domenica di settembre.

Storia

La sua origine si fa risalire ai popoli Liguri, che vivevano nella zona.

Il nome, avvolto dal mistero, pare sia originato dall'ospitalità che venne concessa ad un gruppo di monaci, cacciati dalla Francia in esilio.