Gottasecca

Il nome del paese si ricollega alla siccità di questa zona dell'alta Langa, che da sempre è povera d'acqua. La sua posizione è dominante rispetto alla valle del Bormida e a quella dell'Uzzone, essendo posto sul crinale spartiacque dei due fiumi.

Interessanti, sotto il profilo artistico e monumentale, la torre e i resti del castello. Poco distante, da vedere il santuario dedicato all'Assunta, immerso nel verde.

A metà agosto, in onore della Vergine, si tiene la festa del paese.

Storia

La storia racconta che nel 1170 Gottasecca era feudo del marchesato di Ceva e poi, per la sua posizione strategica, passò ai Del Carretto, ai Marchesi del Monferrato e dagli Sforza ai Savoia.