Castel Boglione foto by Mark Cooper

Castel Boglione

Castel Boglione, si inserisce in una terra vinicola per eccellenza, difficile capitarci per caso, nascosto tra le colline a pochi chilometri da Acqui Terme, oggi appare come un paese in gran parte moderno, che risulta dominato dalla mole della Chiesa parrocchiale e soprattutto dalle immense strutture della cantina sociale e delle ditte connesse alla stessa, tutte nel campo della viticoltura a livello internazionale, alla quale si aggiunge una folta schiera di piccole e medie aziende agricole.

Storia

Anticamente abitato dai Liguri e dai Celti, le prime informazioni certe su Castel Boglione si hanno intorno al 1230 con la fondazione di Nizza Monferrato, vengono distrutti (con l’obbligo di non riedificarli) i castelli di parecchi centri vicini, fra i quali Castelvero e Belmonte che si trovavano nell’attuale territorio di Castel Boglione.

Nel 1617 il territorio di Castelvero, pur restando frazione di Nizza viene ceduto dal Duca di Mantova e Monferrato Pedinando Gonzaga ad Alessandro Senesio con il titolo di conte. Il feudo passa poi a Francesco Bulgarini che ottiene il distacco da Nizza Monferrato e l’elezione a Comune avvenuta il 08 aprile 1653.

Il figlio di Francesco Bulgarini, Hercole, vende in seguito il feudo al capitano Francesco Maria Roberti di Acqui Terme ed il 27/04/ 1680 egli è infeudato dal duca Carlo II di Gonzaga-Nevers con il titolo di Conte di Castelvero; il feudo e il titolo rimangono pressoché invariati sino all’epoca napoleonica.

Tra il neofeudatario e la comunità sorge subito un’annosa vertenza giudiziaria per i diritti di caccia, durante la quale, nel 1685 , il Sindaco Giacomo Rondano viene fatto arrestare ed imprigionare per alcuni giorni ad Acqui .

Da un censimento del 1668 del parroco Giovanni Battista Gaino di Cartosio sappiamo che la popolazione era di 531 persone e una descrizione del 1675 attesta l’esistenza di tre chiese : la parrocchiale, la Disciplinante e San Martino (quest’ultima con relativa masseria appartenente all’Ordine dei Cavalieri di Malta) il territorio all’epoca risultava “non molto abbondante di frumento ed altre vettovaglie e fieni ma abbondante di vini, castagneti e boschi”.

A partire dal 1739 il Comune si dota di “bandi campestri”, cioè un regolamento di polizia rurale per la minuziosa tutela delle coltivazioni e soprattutto delle vigne. Fra l’altro erano previste ammende per i furti di uve ordinarie-raddoppiate per uve particolari quali Moscatello, Luglienga, Passola, Malvasia, e simili.

All’inizio del 1900 viene costruita la nuova monumentale chiesa parrocchiale . Il 05 maggio 1954 viene inaugurata la cantina sociale Antica Contea di Castelvero.

Eventi a Castel Boglione e nelle vicinanze

04 Lug

Torna la rassegna musicale di Astimusica con una 24esima edizione ricca di nomi di rilievo del panorama musicale italiano internazionale

04 Lug

Data da segnare in agenda per gli appassionati dei Negrita: il gruppo rock aretino attivo dagli anni '90 si esibirà sul palco di AstiMusica

Alloggio & Degustazioni a Castel Boglione e nelle vicinanze

Enrico e Davide Ghiga
Cantina

Ghiga

— Castiglione Tinella —

Mombaldone: la parrocchiale di San Nicolao

Via della Canonica, 5, 14050 Mombaldone AT, Italia
Scopri ↝

La gipsoteca "Giulio Monteverde" di Bistagno

Corso Carlo Testa, 3, 15012 Bistagno, AL, Italia
Scopri ↝

La parrocchiale di Sant'Ilario

Chiesa di Sant'Ilario, Via Castello, Cassinasco, AT, Italia
Scopri ↝

Castellino Tanaro: la torre

Torre di Castellino Tanaro, SP115, Castellino Tanaro, CN, Italia
Scopri ↝

Il castello di Costigliole d'Asti

Piazza Vittorio Emanuele II, 12, 14055 Costigliole d'Asti AT, Italia
Scopri ↝

Sessame: la parrocchiale di San Giorgio

Via XX Settembre, 12, 14058 Sessame AT, Italia
Scopri ↝

Stai organizzando una vacanza nelle Langhe?

Fatti aiutare a organizzare il viaggio dei tuoi sogni e vivi la tua vacanza da vero insider

Chiedici un consiglio!

Servizio
Gratuito