Strafforello – Mandamento di Corneliano d’Alba

Gli 8 comuni del Mandamento descritti alla fine del XIX secolo Mandamento di CORNELIANO ALBA (comprende 8 Comuni, popol. 15,050 ab.). — Territorio parte in pianura e parte in collina, bagnato dal rio Riddone che scende dai colli a ovest e va a metter foce nel Tanaro in vicinanza d’Alba. Vino, frutta, cereali e bozzoli. […]

Piemonte Bonarda DOC

(d.o.c. D.M. 22/11/1994) Il disciplinare di produzione del vino Piemonte Bonarda prevede che, all’atto dell’immissione al consumo, il vino risponda alle seguenti caratteristiche: Colore rosso rubino intenso Odore intenso, gradevole Sapore secco, amabile, leggermente tannico, fresco, talvolta vivace o frizzante Titolo alcolometrico volumico complessivo minimo: 11%; Acidità totale minima: 5 per mille Estratto non riduttore minimo: 22 g/litro.  Testi tratti da […]

Piemonte Barbera DOC

(d.o.c. D.M. 22/11/1994) Il disciplinare di produzione del vino Piemonte Barbera prevede che, all’atto dell’immissione al consumo, il vino risponda alle seguenti caratteristiche: Colore rosso più o meno intenso Odore vinoso, caratteristico Sapore asciutto, di buon corpo, talvolta vivace Titolo alcolometrico volumico complessivo minimo: 11% Acidità totale minima: 4,5 per mille Estratto non riduttore minimo: 21 g/litro.  Testi […]

Langhe Favorita DOC

(d.o.c. D.M. 22/11/1994) Il disciplinare di produzione del vino Langhe Favorita prevede che, all’atto dell’immissione al consumo, il vino risponda alle seguenti caratteristiche: Colore Paglierino. Odore Caratteristico, delicato. Sapore Secco, con retrogusto amarognolo. Titolo alcolometrico volumico complessivo minimo: 10,5%; acidità totale minima: 5 per mille; estratto non riduttore minimo: 15 g/litro.  Testi tratti da “Albo […]

Barbera d’Alba DOC

(d.o.c. D.P.R. 27/05/1970) Il barbera è il vitigno che più assomiglia al carattere dei Piemontesi: rude, testardo, forte, deciso, caparbio e silenzioso. Coltivato nelle province di Cuneo, Asti e Alessandria, negli ultimi anni ha saputo – grazie all’impiego di tecniche innovative in vigneto e in cantina – conquistare gli elogi di molti consumatori e appassionati. Il disciplinare di produzione prevede che […]

Roero Arneis DOCG

(d.o.c.g. decreto 07/12/2004 – d.o.c. D.P.R. 31/01/1989) Il vitigno arneis, coltivato nella zona del Roero, da cui è originario, ha saputo negli anni ritagliarsi uno spazio importante in una terra di prestigiosi vini rossi. Il disciplinare di produzione del Roero Arneis docg, ottenuto dalla vinificazione delle uve arneis, prevede che il vino, all’atto dell’immissione al consumo, […]

Roero DOCG

(d.o.c.g. decreto 07/12/2004 – d.o.c. D.P.R. 18/03/1985) Alla sinistra orografica del fiume Tanaro, in una cornice di colline ripide e scoscese a forma di cocuzzoli, dai terreni di colore giallo-ocra, si colloca il Roero, territorio che si identifica con un vino a Docg ottenuto dal vitigno nebbiolo minimo 95% con aggiunta di altri vitigni a bacca nera non aromatici, […]

Nebbiolo d’Alba DOC

(d.o.c. D.P.R. 28/05/1970) In un’ampia zona posta ai confini delle aree di origine del Barolo e del Barbaresco, collocata parte alla destra e parte alla sinistra orografica del fiume Tanaro, sulle colline di Langhe e Roero, si coltiva il nebbiolo che, affinato per un anno, dà origine alla denominazione Nebbiolo d’Alba. Il disciplinare di produzione prevede che il Nebbiolo d’Alba, all’atto […]