serralunga_alba_castello

Il Castello di Serralunga d’Alba

Il Castello di Serralunga d’Alba fu costruito tra il 1340 ed il 1357 , in soli 17 anni, fu una delle dimore della ricca famiglia dei Falletti: mercanti e banchieri originari di Asti che hanno rappresentato la più importante dinastia di questa zona del Piemonte.

Il Castello di Magliano Alfieri

Il Castello di Magliano Alfieri ed i musei

Il Castello, appartenuto agli Alfieri di Sostegno, signori di San Martino, fu edificato tra il 1649 e il 1680. Vittorio Alfieri, che vi passo le prime estati della sua vita, ne fa menzione in diverse sue lettere.

Castello di Castiglione Falletto

Il Castello di Castiglione Falletto

il castello di Castiglione Falletto dalle origini ai giorni nostri fino alla riapertura con l’accordo tra il Comune e la Famiglia Vassallo proprietaria del maniero.

Il castello di Monastero Bormida

Il castello di Monastero Bormida

Monastero Bormida – L’edificio, posto nella piazza inferiore del paese, è stato più volte restaurato, ma ha mantenuto la linea tardo-trecentesca conferitagli dai Del Carretto.

Castello di Costigliole d'Asti

Il castello di Costigliole d’Asti

Costigliole d’Asti – L’imponente edificio risale alla metà del XIII secolo. Nel corso del cinquecento divenne un’importante roccaforte militare, ma la configurazione attuale è in gran parte dovuta alla ristrutturazione dell’ottocento che adattò l’edificio al gusto neogotico di allora.

Corneliano d'Alba

La torre di Corneliano

Oggi della parte vecchia di Corneliano rimane la torre, di struttura decagonale e abbellita in punta da quattro ordini di archetti. Faceva parte di un castello costituito da fortificazioni e da più torri oggi scomparse.

Camerana

Il castello di Camerana

La prima menzione di ”Cameriana” risale al 998, in un diploma di Ottone III con la citazione di una casaforte. Questa dovrebbe essere l’origine della torre (interamente costruita in pietra da taglio) che ancor oggi domina la strada tra le valli Bormida e Belbo, al centro della “Villa”.

Cisterna d'Asti - Castello

Il castello di Cisterna e il museo di arti e mestieri

Il Castello di Cisterna, come appare attualmente, è opera secentesca, ma in passato aveva esercitato una funzione difensiva rispetto ai paesi confinanti tanto da essere definito “Fortezza del Piemonte”.

Castello di Carrù

Il castello di Carrù

Carrù – Il diploma imperiale di Enrico II dell’anno 1041 è sino ad oggi il documento più antico ed attendibile a riguardo del castello di Carrù, che oggi conserva ancora un torrione e merlature ghibelline.

Grinzane Cavour - Castello

Il castello di Grinzane Cavour

Il castello di Grinzane Cavour rappresenta uno dei migliori esempi di architettura medioevale in Langa. Il suo aspetto attuale è il risultato di un accurato lavoro di restauro del 1961, che ha riportato l’edificio, nei secoli oggetto di interventi non sempre corretti, alla sua veste originaria.

Castello di Borgomale

Il castello di Borgomale

L’antico castello, detto “delle cinque torri”, fu costruito a partire dal 1429 dai Falletti di Alba sulle fondamenta di una precedente fortificazione del XII secolo. Alla “casaforte” si accedeva mediante un ponte levaotio.

Il Castello di Benevello

Il castello di Benevello

L’attuale castello, una sorta di rustica dimora signorile caratterizzata da due tozze torri tonde collegate da un corpo di fabbrica con una evidente “scarpa”, ha lontane origini.

Castello di Verduno

Il castello di Verduno

Il vecchio castello, gravemente danneggiato durante le guerre franco-spagnole, fu fatto in parte ricostruire su disegno dell’architetto Juvarra dal conte di Santa Vittoria Luigi Caisotti.

Paesaggio del Comune di Olmo Gentile (AT)

Il Castello di Olmo Gentile

Il castello di Olmo Gentile si compone di due parti nettamente distinte: la torre e l’abitazione vera e propria. La torre quadrangolare, in pietra arenaria, risale probabilmente al secolo XII. Alla sommità sporgono, su quattro lati, dei massicci supporti lapidei.

Novello - castello

Il castello di Novello

Il castello domina la rocca di Novello, alto sui vigneti e sui boschi, sicuro caposaldo visivo di questa parte di Langa, parente stretto, nelle sue forme neogotiche ottocentesche disegnate dallo Schellino, della scenografia albertina di Pollenzo.