Camerana

Il castello di Camerana

La prima menzione di ”Cameriana” risale al 998, in un diploma di Ottone III con la citazione di una casaforte.

Questa dovrebbe essere l’origine della torre (interamente costruita in pietra da taglio) che ancor oggi domina la strada tra le valli Bormida e Belbo, al centro della “Villa”.

Di proprietà per lunghi secoli dei signori Del Carretto, poi dei Saluzzo fino a giungere ai Savoia, nel 1631, divenne un vero e proprio palazzo, caratterizzato da un’imponente loggiato al primo piano, che consentiva di affacciarsi sulla piazza.

Gravemente lesionato nel 1889 da un terremoto, il castello passò in proprietà al Comune che nel 1930 ne abbatté le parti pericolanti. La torre (forse la parte più antica) tornò così a svettare solitaria, rappresentando da allora il simbolo di Camerana. Recentemente ristrutturata, può essere visitata facendone richiesta in municipio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *