Strada Romana

Alba Sotterranea – viaggio al centro della città

Strada Romana

Strada Romana

Scoprire la radici sotterranee della città in compagnia di un archeologo professionista.

Il tour archeologico comprende ogni volta una selezione di tre tappe tra le 32 del percorso cittadino, si conclude presso il Museo civico archeologico e di scienze naturali Federico Eusebio, a cui i visitatori avranno libero accesso al termine del tour.

L’accompagnatore sarà un archeologo di professione accreditato: per questo motivo l’iniziativa gode del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte e dell’Associazione Nazionale Archeologi“.

Il progetto è gestito dall’aps Ambiente & Cultura che lo a proposto nella primavera del 2011.

Alba ha migliaia di anni di storia.. il passato è sotto ai tuoi piedi!

Dai tempi di Alba Pompeia (così si chiamò la città nei secoli dell’epoca romana), quello che oggi è il centro storico ha visto succedersi le generazioni di città una dopo l’altra, nel medesimo luogo.

La città medievale crebbe sui resti di quella romana, quella moderna ne prese il posto senza cancellarla del tutto, e così via, fino alla città attuale, che senza saperlo è plasmata nella sua forma dai lineamenti urbani di Alba Pompeia.

Degli ultimi duemila anni di storia cittadina, moltissimo è rimasto nel ventre del sottosuolo cittadino, pochissimi metri al di sotto delle vie e dei marciapiedi, frammenti di città scomparse e antenate dell’Alba di oggi che vanno a comporre il ricco patrimonio del Museo F. Eusebio, del Percorso Archeologico Monumentale cittadino e dei numerosi percorsi sotterranei.

L’antico templio, il teatro e il foro di epoca romana, la prima fonte battesimale e le torri medievali scomparse…vieni a scoprire la radici sotterranee della città in compagnia di un archeologo professionista.

Il percorso archeologico cittadino

Costituito da circa 32 siti in cui si conservano importanti resti riconducibili a strutture di epoca romana della città di Alba Pompeia e testimonianze del successivo insediamento di età medievale.

Ogni area archeologica è segnalata da un pannello esplicativo e i vari siti fanno parte di un percorso organizzato che si può effettuare solo parzialmente in autonomia con l’ausilio di un opuscolo didattico o integralmente mediante a visite guidate organizzate.

La maggior parte delle aree archeologiche si snoda nel centro storico del tessuto urbano odierno e si trova all’interno di edifici di proprietà pubblica e privata, il cui accesso è consentito secondo modalità che variano da sito a sito.

Alcune aree sono invece situate in spazi comunali all’aperto e sono liberamente visitabili.

Le aree del percorso archeologico cittadino inserite nel progetto “Alba sotterranea” sono le seguenti:

  • Piazza Risorgimento (sotterranei dell’Ente Turismo): resti del foro romano e di case e torri medievali
  • Chiesa di San Giuseppe: resti del teatro romano e di una torre medievale
  • Piazza Pertinace: resti del tempio romano e palazzo Marro
  • Sotterranei della Banca Regionale Europea: strutture murarie pertinente ad una domus e incrocio stradale romano con resti di selciato e condotto fognario
  • Banca d’Alba: selciato stradale romano e condotto fognario
  • Scuola Media Vida: tratto delle mura di cinta romane e ambiente voltato con funzione di caserma/magazzino
  • Cortile dell’Asl: selciato stradale romano
  • Teatro Sociale: selciato stradale romano e condotto fognario
  • Via Cuneo: tratto delle mura di cinta romane
  • Sotterranei Cattedrale di San Lorenzo: resti del foro e della basilica romana, fonte battesimale e resti della chiesa paleocristiana
  • Museo civico archeologico e di scienze naturali “F. Eusebio”: tappa conclusiva

Per informazioni sulle date e prenotazioni visitate il sito ambientecultura.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *