Frittata di cipolle

Frittata di cipolle

Si prendono quattro cipolle, si tagliano a fette, si fanno dorare in padella con olio. Si frullano sei uova, si salano, si aggiunge la cipolla dorata ed una maciata di parmigiano grattugiato e si versa il tutto nella padella in cui si era messo poco olio a friggere.

Frittata con l’erba di San Pietro

Frittata con l’erba di San Pietro

Si tritano finemente un mazzolino di foglie di erba di San Pietro e un mazzetto di erbette. Si sbattono bene con una forchetta tre o quattro uova intere, si salano, si unisce una manciata di parmigiano ed il verde e si versa il tutto in una padella a fuoco vivo.

Frittata

Frittata

Si tritano il salame cotto e la carne arrostita. Si sbattono bene con una forchetta le quattro uova intere, si salano, si unisce una manciata di parmigiano grattugiato e la carne tritata e si versa il tutto in una padella a fuoco vivo, ove sta friggendo un po’ di burro e olio.

Capretto arrosto

Capretto arrosto

Si prende un capretto da latte di alcune settimane, del peso di 7-8 chilogrammi, ucciso e liberato dalle interiora; lo si tiene per 4-5 giorni in frigorifero, indi si spella e si taglia a quarti.

Il Pinzimonio

Bagnè ‘n tl’oli

Dagli orti della Vaccheria o da quello di casa vengono tutti gli altri ortaggi gustosi. Poi basta un olio robusto, come quello che percorreva le strade del sale sui basti dei muli. A ciascuno la sua scodella, poi via, a… “bagnè ‘nt l’òli”…

Asparagi

Asparagi al burro

Quand’è la loro stagione gli asparagi invadono il mercato in bei mazzi bianco verdi o con altre coloriture a seconda della qualità, quasi giganteschi o grossi come il dito d’una mano robusta, sempre invitanti.

Vitel tonnè

Vitel tonnè

Questo piatto nulla ha a che spartire col vitello tonnato odierno, vivanda nobilissima a base di carne di vitello lessa, tagliata e ricoperta con una salsa ottenuta da maionese, tonno e capperi e succo di limone.

Tortino di fragole con salsa al Moscato

Tortino di fragole con salsa al Moscato

Preparate una pasta frolla amalgamando bene tutti gli ingredienti di essa e avendo cura di non lavorarla troppo.
Mettete questa pasta in frigorifero per una ventina di minuti avvolta in un canovaccio.

Salame del Papa

Il salame del Papa

E’ un dolce tradizionale che le massaie preparavano soprattutto d’inverno e che servivano agli ospiti del pomeriggio e della sera con un bicchierino di Moscatello ottenuto dai due o tre filari della vigna o di Marsala secco.

Tonno di coniglio

Tonno di coniglio

Il tonno di coniglio è una ricetta tipica piemontese che di può gustare sia calda che fredda. Qui viene proposta la versione calda.

Salame del Papa

Salame del papa

E’ un dolce tradizionale che le massaie preparavano soprattutto d’inverno e che servivano agli ospiti del pomeriggio e della sera con un bicchierino di Moscatello ottenuto dai due o tre filari della vigna o di Marsala secco.

Quaglie al Nascetta

Pulite accuratamente le quaglie, tagliatele lungo la schiena e schiacciatele leggermente con il palmo della mano.
Tagliate tutte le verdure a listarelle.

Frittata Rognosa

Un tempo era la frittata degli avanzi degli arrosti e del bollito: la carne rimasta veniva insaporita con qualche fetta di salame cotto e la cena del lunedì era pronta.

Zucchine

Carpionata di zucchine

Lavate le zucchine e tagliatele a listarelle; friggetele in padella con olio d’oliva. Passatele quindi su carta assorbente e salatele leggermente. Disponetele in una terrina. Preparate adesso il carpione.