Alba Beach Soccer: Quattro nazionali a caccia di punti per la finale mondiale di Marrakech

Dal 28 giugno al 2 luglio, la capitale delle Langhe sarà lo scenario di una quattro giorni di sport ad altissimo livello: piazza Sarti, si trasformerà in una entusiasmante arena per i campioni delle Rappresentative Nazionali di Italia, Brasile, Argentina e Francia.

Un evento sportivo gratuito, che si colloca all’interno di una competizione internazionale e che vedrà la presenza di alcuni ex giocatori del calibro di Angelo Di Livio, Gianluca Berti, Mirko Cudini, Max Tonetto, Francesco Colonnese, Gennaro Del Vecchio e due bomber d’eccezione come Marco Del Vecchio e Benito Carbone.

La classifica finale assegnerà dei punti che saranno fondamentali in vista della finale del mondiale prevista per agosto a Marrakech, in Marocco.

L’evento sarà seguito da Sky Sport e Fox Sport.

Maurizio Iorio, allenatore della nazionale italiana, dichiara: «E’ uno sport che ha invaso tutte le spiagge del mondo. Tutto quello che avremo modo di organizzare sarà sotto copertura televisiva. Ci sarà anche una cartolina di circa un minuto di presentazione della città di Alba, che permette di coniugare il discorso sportivo al discorso turistico».

Saranno organizzati, inoltre, diversi tornei per coinvolgere i ragazzi del territorio a diversi livelli.

Per primi scenderanno in campo i protagonisti dell’estate ragazzi, esclusivamente in nome del divertimento, per permettere loro di cimentarsi in una disciplina praticamente sconosciuta.

Tutti i giorni, dal mercoledì sera fino alla fine dell’evento, ci sarà un torneo dilettantistico con un programma che arriverà a coinvolgere fino cinquecento persone circa.

Alba Beach Soccer è un evento che permette da un lato di promuovere sul territorio uno sport sempre più noto e apprezzato in tutto il mondo, dall’altro di mettere in mostra, su un palcoscenico internazionale una delle più belle aree del Piemonte, recentemente diventata patrimonio Unesco.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *