Rossano Allochis del Vigneto con la "Mesa Buta" originale

“Mesa Buta”: mezzo cibo e mezzo design!

Rossano Allochis del Vigneto con la "Mesa Buta" originale

Rossano Allochis del Vigneto con la “Mesa Buta” originale

Il Vigneto di Roddi è una terrazza sulle colline delle Langhe, appena si lascia la strada principale e si imbocca la stradina per raggiungere questo ristorante con camere si ha la sensazione di lasciarsi alla spalle la fatica, lo stress di una giornata. La mente si libera e lo stomaco si apre, ci si sente un tutt’uno con il paesaggio, le colline, i vigneti si stagliano all’orizzonte e nello stesso tempo ti entrano dentro, come per farti sentire parte del tutto.

Rossano e Manolo Allochis sono due fratelli con una lunga esperienza alle spalle, dal 2005 gestiscono con cura amorevole Il Vigneto di Roddi, un luogo dove la tradizionale gastronomia piemontese viene preparata con creatività e l’ospite è servito e coccolato.

Ed è proprio in questa cornice che è stato creato e presentato, giovedì 3 luglio 2014, il progetto “Mesa buta” (mezza bottiglia in piemontese), un brevetto registrato, un’idea di design combinata all’enogastronomia, nata per portare in tavola in modo originale i piatti della tradizione gastronomica piemontese.

"Mesa Buta" con risotto al Barolo - a destra la confezione di Tole

“Mesa Buta” con risotto al Barolo – a destra la confezione di Tole

Rossano e Manolo sono partiti dalla bottiglia “Albeisa” l’hanno fatta tagliare a metà, molata e appoggiata su un supporto di legno, creando un piatto di desing unico, deliziando, non solo il palato degli ospiti ma anche gli occhi. La Mesa buta ha riscosso da subito successo e molta curiosità tra gli ospiti, tanto da spingere i fratelli Allochis a pensare a un modo pratico per esportare questa idea oltre i confini del Vigneto.

Abbandonato il legno per questioni igeniche e preferita una lega leggera al posto del vetro, troppo fragile e instabile, è nata Mesa buta, realizzata in ABS, un materiale plastico alimentare, leggero, facile da trasportare, resistente e lavabile.

Dopo varie combinazioni ed esperimenti è nata quindi la forma definitiva di Mesa buta che al momento è acquistabile in un set tricolore, bianca o nera direttamente al Vigneto di Roddi. Il set di Mesa buta è così composto da 6 “piatti” che possono diventare anche dei pratici portabottiglie.

Mesa buta è un progetto totalmente made in Italy che ha coinvolto il laboratorio creativo Tole che attraverso la lavorazione di lamine, corde, stoffe, ha creato per questi piatti di desing dei bellissimi contenitori per poter trasportare il particolare set di piatti e renderlo ancora più unico.

L’unione di anime creative, combinate all’amore e il rispetto per il territorio, la voglia e la necessità di condividere ed aprirsi, innovarsi, ha reso il progetto Mesa buta un esperimento riuscito e soprattutto in continua evoluzione.

Non indugiate oltre, prenotate una cena o meglio un week end al ristorante con camere Il Vigneto di Roddi, fermatevi a contemplare il paesaggio, fatevi saziare dalle meraviglie gastronomiche accompagnate da meravigliosi vini, portatevi a casa un piatto originale, una “Mesa Buta” per rivivere all’infinito l’esperienza.

crediti foto: Corrado Morando (mocafilm.it)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *