Piergiorgio Pezzolesi e Simona Addabbo "the italian way"

The italian way: musica e cucina a Bossolasco

Piergiorgio Pezzolesi e Simona Addabbo "the italian way"

Piergiorgio Pezzolesi e Simona Addabbo “the italian way”

Il Bellavista di Bossolasco, oltre ad essere un bellissimo e caratteristico hotel nell’alta Langa è anche ristorante, denominato “La taverna delle rose” e organizzatore di una serie di attività eno-gastronomiche e culturali in collaborazione con “The italian way”, associazione culturale che i due attuali gestori  hanno creato anni fa.  E’ un luogo che offre spesso e volentieri serate all’insegna della buona musica dal vivo. Il 30 Aprile si esibiranno due artisti straordinari ovvero Grandpa Banana, bluesman americano membro fondatore degli Youngbloods,  famosissimo gruppo folk-rock nato a metà degli anni ’60 e Martino Coppo, polistrumentista italiano riconosciuto in tutto il mondo grazie alla sua esperienza con i Red wine e alle innumerevoli collaborazioni con musicisti celebri nell’ambiente bluegrass e country.

Abbiamo cercato con Piergiorgio Pezzolesi, chef e fondatore insieme a Simona Addabbo dell’associazione culturale “The italian way”,  di approfondire la conoscenza del progetto e presentarvela al meglio attraverso una piccola intervista.

Come definiresti il progetto “The italian way” in poche parole?  

Il progetto “ The Italian Way “ oggi attraversa una fase nuova, possiamo definirla 2.0.  Territorio, italianità, lingua, cultura, Eno-gastronomia a disposizione di un numero sempre maggiore di turisti che per visitare il nostro Bel Paese si sobbarcano anche migliaia di Km di viaggio. Daremo la possibilità ai nostri presenti e futuri clienti, attraverso il nostro sito, di usufruire degli stessi servizi che oggi hanno sede presso lo storico Hotel Bellavista a Bossolasco in alta Langa anche in location differenti e in varie regioni Italiane. Crediamo fermamente nell’importanza di fare rete Nazionale per lo sviluppo specifico dei territori, con accordi che ci porteranno di qui a poco ad offrire la filosofia “The Italian way”  su buona parte della Penisola.

Fra gli eventi proposti dalla vostra associazione c’è anche il “Nutrimente festival”. Di che cosa si tratta? 

Si tratta di un festival che abbina cucina e arte a 360°  nato con l’intento di realizzare un appuntamento per chi considera il cibo italiano, la musica, le arti, il teatro, parte integrante di una società che vive per capire chi siamo, ricordare cosa eravamo e prepararci ad un futuro migliore, più sostenibile e gratificante di questi anni di lacrime. Siamo alla terza edizione, stiamo lavorando per proporla nell’estate che è alle porte visto il successo delle prime due edizioni.

Grandpa Banana e Martino Coppo sono due musicisti riconosciuti a livello internazionale dagli appassionati del blues e derivati. Com’è nata la possibilità di organizzare un loro concerto al Bellavista?  

Un giorno nevoso nell’Ottobre di circa 7 anni fa, eravamo agli inizi dell’avventura “ The Italian Way “, un anziano signore americano fu uno dei nostri primi studenti di lingua Italiana. Successivamente, quando verso la fine del corso ci ha regalato alcuni suoi cd, abbiamo capito con chi realmente avevamo a che fare. Si trattava infatti di Lowell Levinger (in arte Grandpa Banana ).  Abbiamo mantenuto i contatti e successivamente presso l’ Hotel Bellavista ha tenuto un suo concerto,  accompagnato da Martino Coppo, durante le serate delle “Divagazioni del gusto e del suono” del 2012. Abbiamo di nuovo il piacere di annoverarli tra i nostri ospiti per una data anche quest’anno per la rassegna  “aspettando  Nutrimente Festival”.

Il bluesman americano Grandpa Banana

Il bluesman americano Grandpa Banana

C’è un episodio più significativo di altri o che ricordi con particolare affetto legato all’esperienza umana e lavorativa con il progetto “The italian way”? 

Dobbiamo dire che fortunatamente gli episodi di bellissima umanità e le soddisfazioni professionali non sono mancate negli anni. Per esempio studenti di una certa età ma di grande spirito e levatura culturale provenienti dall’Australia che piangevano insieme a noi alla loro partenza dopo tre settimane di uno dei nostri corsi intensivi, oppure manager di livello quali il direttore dell’aeroporto Orio al Serio di Bergamo per due week end di full immersion di Business English e molti altri comprese le due edizioni di “ Nutrimente Festival “ e le soddisfazioni di clienti che tornano: Ad esempio un attore comico svizzero che ha realizzato ben due libri su di noi usciti solo in Svizzera con il quale intratteniamo ancora bellissimi rapporti.

A parte il concerto che ci attende al Bellavista il 30 Aprile c’è qualche altro evento in futuro di particolare del quale vorresti darci un accenno?

Il concerto di Grandpa Banana aprirà le divagazioni del gusto e del suono in attesa di “ Nutrimente Festival “. Stiamo completando la programmazione artistica della stagione e se tutto andrà come spero ne vedremo delle belle. Vi informeremo non appena avremo il programma definitivo. Intanto continuano i nostri corsi di lingua e di cucina nello stile “ The Italian Way “ come tutti gli anni mentre il prossimo corso di Lingua e cultura italiana si terrà dall’8 Luglio al 31 Luglio 2014 e sarà un corso di livello avanzato rivolto a tutti i turisti e non che vogliono scoprire il territorio, la sua cultura e la lingua italiana.

Ovviamente Suggerisco di buttare un occhio alle pagine social dell’Hotel Bellavista e di The Italian Way per non perdere i nostri eventi e le attività che proponiamo. Vi aspettiamo al concerto del 30 Aprile per cominciare !!

Alcuni turisti alle prese con uno dei corsi di cucina organizzati da "The italian way"

Alcuni turisti alle prese con uno dei corsi di cucina organizzati da “The italian way”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *