Pasqua

Pasqua in famiglia: il menu per il 2016

Pasqua

Questo strano inverno sta finendo e si avvicina il momento di pensare al menu di Pasqua. Come sempre, le Langhe hanno offrono molte opportunità: in questa pagina trovate gli eventi principali che si terranno in Piemonte.

Per chi è ancora legato al tradizionale pranzo in famiglia, seguito da quella che di solito rappresenta la prima grigliata dell’anno, quella di Pasquetta, ecco alcune idee su cosa cucinare.

Antipasti

salumi

Partiamo con qualcosa di tradizionale come il tagliere assortito di salumi, affettati e formaggi locali: lardo, pancetta alle erbe, salami d’asino al Barolo e al tartufo, prosciutto crudo di Cuneo serviti insieme a cubetti di Robiola di Roccaverano, Murazzano e gli immancabili toumin.

Per chi si trova in zona Bra potrebbe cogliere l’occasione per aggiungere una prelibatezza locale: la salsiccia di vitello che si mangia rigorosamente cruda.

A seguire, un vassoi di cipolle ripiene servite tiepide, come consiglia Nonna Genia, il tutto accompagnato da qualche buona bottiglia di vino. La scelta ricade su un bianco: Roero Arneis, Langhe Favorita o Chardonnay.

Primi e Secondi

Brasato al Barolo

Brasato al Barolo

Per questo menu è meglio parlare prima di secondi. Per cambiare un po’ e, soprattutto per chi non vuole mangiare l’agnello, la scelta del secondo può ricadere su un tradizionale brasato al Barolo accompagnato da verdure di stagione.

Il sugo del brasato è un eccellente condimento per i tajarin fatti in casa o per i ravioli del plin. A voi la scelta. Per preparare la salsa sarà sufficiente mettere via una parte del brodo di cottura della carne e riscaldarla durante la cottura della pasta.

Chiaramente sul vino da servire non ci sono dubbi: Barolo per il brasato e un Nebbiolo per il primo.

Dolci

Zuppa inglese

Zuppa inglese

A Pasqua non può mancare la colomba, che si può servire accompagnata da una crema al mascarpone con granella di nocciola. Per i più piccoli è d’obbligo avere qualche uova al cioccolato con sorpresa da scartare! I più golosi potrebbero optare per un tris di dolci e preparare la zuppa inglese.

Non resta che terminare il banchetto con noci, nocciole, noccioline e una macedonia di frutta di stagione, servita in modo originale: svuotate arance o pompelmi tagliandoli a metà. Potrete così utilizzare la buccia dell’agrume per impiattare la vostra macedonia.

Qui l’abbinamento è più semplice. In Piemonte il vino da dessert per eccellenza è il Moscato, capace di conquistare i palati di tutti.

E per Pasquetta…

Grigliata

Se sei ancora indeciso sul menu di Pasqua, ma stai già pensando alla grigliata con gli amici, ecco qualche suggerimento dello scorso Ferragosto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *