Barbaresco DOCG 2008 Gemma

Il Barbaresco è un vino rosso DOCG a base Nebbiolo in purezza. Viene prodotto nei comuni di Barbaresco, Treiso, Neive e parte di San Rocco Seno d’Elvio, per una produzione di quasi tre milioni di bottiglie annue.

Barbaresco DOCG 2008 Gemma

Il disciplinare di produzione impone un invecchiamento minimo di due anni a partire dal 1 Gennaio successivo alla raccolta delle uve, di cui uno in botte di castagno o di rovere.

Grazie alla sua notevole componente tannica si conserva per molti anni cambiando magari il bouquet, che passa da frutti maturi con sentori speziati, al classico goudron con note di cuoio, tabacco e tartufo, mentre la classe e l’eleganza rimangono invariate con il passare del tempo.

Vino internazionale, viene servito nei migliori ristoranti di New-York ed è uno dei migliori vini italiani e del mondo. Qualcuno lo chiama “la femmina del Barolo”, ritenendolo più elegante e fine nei profumi, sorretto però dalla stessa grande struttura e longevità.

Il vino che andiamo a degustare oggi è il Barbaresco 2008 Gemma, nel bicchiere si presenta con un colore rosso rubino con delicati riflessi granata, il profumo è elegante, aristocratico: spiccano note di frutti rossi maturi, sentori floreali come la violetta e speziati come il pepe verde e chiodi di garofano.

In bocca l’ingresso è secco, caldo, vellutato, con un ottimo equilibrio tra tannino, acidità e alcolicità; il finale è lungo e persistente.

Un vino da abbinare con primi piatti come tajarin al tartufo bianco o ai funghi e porcini, con arrosti, brasati, selvaggina in salmì o civet, ma anche con formaggi importanti e stagionati.

Temperatura di servizio 18 gradi.

Questo vino è in vendita on-line sul sito del produttore

 

2 commenti
  1. Guglielmo Festa
    Guglielmo Festa dice:

    L’articolo è molto interessante e, avendo ricevuto una bottiglia che attende di essere gustata, il testo predispone al meglio ad assaporarne il contenuto. Mi parrebbe interessante l’idea di racogliere in un apposito blog i giudizi e le valutazioni di quanti hanno assaggiato il prodotto … complimenti !!!!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *